Ternana-Entella, Mariani: "Non andremo all'arma bianca"

Serie B

L'analisi dell'allenatore degli umbri prima della sfida con l'Entella: "Dobbiamo far capire ai ragazzi che chi fa un errore va aiutato, in questo modo possiamo tirarci fuori da questa situazione. La nostra forza è il gruppo"

Imperativo vittoria per la Ternana, servono i tre punti. Bisogna risorgere dal momento no. Dopo l'esonero di Pochesci è arrivata la sconfitta per 4-3 contro il Cesena, ma la squadra ha giocato un'ottima gara. E' in leggera ripresa. Sabato, contro l'Entella in casa, gli umbri dovranno tornare a vincere. Intervenuto in sala stampa per parlare della gara, Mariani ha presentato la sfida.

"Non andremo all'arma bianca"

"Ho provato a cambiare il modulo e ho parlato con i ragazzi. Con la difesa a 3 alla fine ci mettiamo a 5 quando non siamo in possesso. Il problema della squadra è che si allunga troppo, a prescindere dal modulo. Anche domenica siamo andati in difficoltà perchè non eravamo corti. Il modulo è fatto solo da numeretti, sto cercando di far capire ai ragazzi le mie idee. E' importante lavorare sulle mie idee e i concetti. Per come gioco io bisogna cambiare anche il modo di fare la preparazione fisica, anche se i ragazzi sono in ottima condizione fisica. Dispiace perchè dopo aver recuperato la partite contro il Cesena non ho fatto in tempo a fare un cambio, l'avevamo ripresa. Non chiederò ai ragazzi di andare all'arma bianca".

"Aiutiamoci quando il compagno sbaglia"

Sulla formazione: "Potrebbe essere un 4-2-3-1, il dubbio sullo schieramento difensivo non l'ho ancora sciolto. La partita la comincia a preparare da domenica sera. In settimana ho preparato questa partita nei dettagli. Con questo sistema l'esterno deve aver gamba, oggi bisogna trovare un equilibrio tattico. Se Montalto darà forfait non so ancora se far giocare Finotto o Albadoro, Ma sono ottimista che possa recuperare. Ha un problema muscolare quindi giocherà solo se al 100%". Un commento su Piovaccari: "Se dovesse giocare dall'inizio e vedo che non ne ha più lo leverò, non c'è nessun problema. Signorini ha recuperato e domani è a disposizione. Paolucci è venuto in ritiro con noi e mi ha fatto molto piacere". Bordin e Tremolada: "E' un giocatore molto interessante, così come Finotto. Lui ha grande forza e lo vedo più come esterno che come punta. Nel mio modo di giocare lo vedo bene largo ma può anche adattarsi a fare l'attaccante, mentre Tremolada Può giocare sia esterno che a centrocampo, l'ho visto molto concentrato negli allenamenti. Sono intelligenti, mi danno ottime risposte. Tremolada deve capire che deve aiutare anche i compagni. Aiutiamoci quando sbagliano".

I più letti