Pro Vercelli, Grassadonia: "Bicchiere mezzo pieno, ma siamo ancora all'inferno"

Serie B

L'allenatore dei piemontesi dopo lo 0-0 con il Brescia: "Prendiamo le cose positive e guardiamo avanti: ho visto una grande squadra che ha lottato fino alla fine. L'espulsione di Ghiglione? Non la condivido"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

La Pro Vercelli centra il terzo risultato utile consecutivo. Contro il Brescia, però, non arriva la vittoria: al Piola finisce solo 0-0 una sfida delicatissima per la zona retrocessione. Risultato bloccato, ma un punto che fa bene a entrambe. Così Gianluca Grassadonia, allenatore dei piemontesi, ha commentato la partita nel post: “A me piace guardare il bicchiere mezzo pieno - ha spiegato - Io oggi ho visto una grande squadra che ha lottato fino alla fine. Abbiamo avuto delle grandi occasioni, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo messo in campo grande intensità e mi è piaciuta la nostra squadra. Sono contento anche per il sostegno del pubblico, che è stato con la squadra fino alla fine, e ringraziamo chi è venuto. Forse sugli spalti c’era qualche buco di troppo: d’ora in avanti ogni gara è una finale e serve il supporto della gente di Vercelli”.

"Siamo ancora all'inferno, prendiamo le cose positive"

Sulla sfida: “Oggi non era facile - ha continuato - loro si abbassavano e non ci davano spazi. Noi dovevamo leggere meglio ed essere più veloci sul giro palla, poi in campo c’erano anche gli avversari che erano di valore. Non ho visto grandi parate di Pigliacelli. L’espulsione di Ghiglione? Non la condivido. Speriamo di recuperare Alcibiade per Sabato, ma sappiamo che chi giocherà si farà trovare pronto. Valuteremo anche qualche eventuale accorgimento tattico”. E ancora: “Oggi abbiamo creato molto, anche se non era facile, dovremmo trovare maggiore velocità. Dobbiamo sistemare qualcosa, capiremo che potevamo fare di meglio, però abbiamo creato alcune occasioni nitide e non abbiamo subito nulla. Quello che dice Boscaglia non mi interessa, la partita l’avete vista, le occasioni le avete visto, ciò che pensa lui mi entra da una parte ed esce dall’altra. La squadra ha fatto una buona partita anche senza di me a bordo campo, ora dobbiamo continuare così: siamo ancora all’inferno, prendiamo le cose positive e guardiamo avanti”, ha concluso.

I più letti