Cittadella, lungo stop per Liviero: gli esami confermano la frattura del perone destro

Serie B

Il giocatore del Cittadella ha riportato la frattura del perone destro in seguito ad uno scontro avvenuto nel finale del match con il Novara, per Liviero si prospetta un lungo stop

Piove sul bagnato per il Cittadella che, oltre a dover digerire il brutto ko incassato in casa contro il Novara, deve fare i conti con il grave infortunio subito da Matteo Liviero. Il giocatore granata, al debutto in campionato con la sua nuova squadra, ha riportato la frattura del perone destro che lo terrà a lungo lontano dai campi di gioco. Questo il comunicato diramato dal Cittadella sul proprio sito ufficiale: 'Brutta notizia per Matteo Liviero al debutto in campionato con la maglia granata. La radiografia eseguita ha confermato la frattura del perone destro in seguito al colpo ricevuto nel finale di gara contro il Novara. A Matteo il nostro augurio per una pronta guarigione, ti aspettiamo presto in campo'.

Strizzolo: "C'è rammarico, ora lavoriamo a testa bassa"

Tornando alla sconfitta subita contro il Novara, Luca Strizzolo ha espresso il proprio punto di vista sulla partita: "Purtroppo non è andata bene, c'è grande rammarico e dispiacere per questo risultato che non volevamo – ha dichiarato il calciatore del Cittadella – In casa dobbiamo migliorare, dispiace per i tifosi e per tutto l'ambiente. Ma se vogliamo restare nelle zone alte della classifica è importante ricominciare a fare punti anche in casa. Purtroppo siamo stati poco cinici e, in alcune occasioni, anche sfortunati. Però dovremmo essere superiori a tutto questo, riuscendo a portare a casa il risultato nonostante gli avvenimenti negativi. Quando si perde dispiace sempre, nonostante il gol segnato. Quel che conta, alla fine, è la vittoria. Ora testa alla prossima, lavoriamo a testa bassa".

La delusione di Venturato

"In questo momento riusciamo a fare buone prestazioni ma non portiamo a casa il risultato – ha dichiarato l’allenatore del Cittadella – Il calcio è fatto di episodi, noi sbagliamo nelle singole occasioni. Non siamo in condizione di fare il salto di qualità. Sono problemi che avevamo anche l'anno scorso, vincevamo in casa e perdevamo in trasferta. Il Novara ha avuto un atteggiamento migliore, ora dovremo essere bravi a ripartire e migliorare perchè il campionato è ancora lungo. Questo è un gruppo che ha qualità, ma senza temperamento non si migliora. Per questo abbiamo perso sei partite in casa: non c'è solo l'aspetto tecnico, ma anche quello caratteriale".

I più letti