Ternana, Bandecchi: "Sarò a Brescia, voglio stare vicino alla squadra"

Serie B
ternana_lapresse

Il patron dell'Unicusano sarà vicino ai suoi ragazzi nella prossima sfida di campionato: "Dopo l'incontro di martedì con i tifosi e la stampa sento sempre più l'esigenza di essere vicino alla squadra, sarò in trasferta"

Situazione tutt'altro che semplice in casa Ternana, ultimo posto e tanti dubbi sulla stagione. In un incontro organizzato con la stampa, il patron Bandecchi ha fatto mea culpa riguardo il mercato: "A gennaio abbiamo fatto una campagna acquisti demenziale". Amen. Parole dure. Ma adesso bisogna cambiare rotta: dopo l'esonero di Sandro Pochesci è arrivato Mariani, ormai ex allenatore della Primavera lanciato in prima squadra: "Ho fiducia in lui - ha dichiarato Bandecchi durante l'ultimo incontro - penso che farà bene". Ora il Brescia in trasferta, gara delicata in cui sarà presente proprio il patron dell'Unicusano Ternana. 

"Voglio stare vicino alla squadra"

Bandecchi sarà a Brescia, l'ha detto lui: "Dopo l'incontro di martedì con i tifosi e la stampa sento sempre più l'esigenza di  essere vicino alla squadra . Ho deciso di andare a Brescia. Oltre ad assumermi le responsabilità della situazione e a metterci la faccia, come è giusto che sia in un momento difficile come questo, questa volta non riesco a restare davanti alla Tv". Conclude Bandecchi, sempre sulla squadra: "Terni mi ha trasmesso ancora una volta una grande voglia di essere vicino ai tifosi in trasferta e di soffrire vicino alla squadra e all'allenatore. Ora voglio fare di tutto, anche con la mia presenza, per aiutare le nostra squadra a ottenere risultati"

"Io braccino corto? Ho già speso 6 milioni..."

"Mi dicono che ho il braccino corto e che sono andato al risparmio. A questi signori posso dire di venire a guardare i miei conti. Ho preso la Ternana a zero ma ho dovuto pagare debiti per 1 milione e 600mila euro, poi ho dovuto garantire 800mila euro di fidejussone per iscrivere la squadra al campionato di Serie B. Fino a fine stagione spenderò in tutto 6 milioni, quindi posso dirmi che ho speso male i soldi ma non che non li abbia spesi. Ho impiegato questa cifre per essere ultimo, non ho fatto una grande pubblcità alla mia azienda. Ma la Ternana è una società con i conti a posto e che ogni mese paga regolarmente gli stipendi. Molte società di Serie A e di B sono sommerse da debiti e nemmeno meriterebbero di essere iscritte".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche