Virtus Entella, Aglietti: "Serve essere più concreti, ci manca il gol"

Serie B

L'allenatore biancazzurro dopo il secondo 0-0 consecutivo: "La prestazione c'è stata, peccato fare fatica e non riuscire a segnare. Ora vietato fare passi indietro: il campionato si deciderà solo nelle ultime giornate"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Altro giro, altro pareggio: la Virtus Entella trova il secondo 0-0 consecutivo, questa volta contro il Pescara. Partita solida quella dei biancazzurri al Comunale, caratterizzata però dalla mancanza di concretezza offensiva. Un punto comunque utile alla squadra di Alfredo Aglietti, per ora fuori dalla zona retrocessione: “Da quando abbiamo cambiato modo di giocare dietro subiamo meno, al di là del pizzico di fortuna a Terni - ha detto nel post il tecnico - Oggi la squadra ha concesso poco o niente ad un attacco importante come quello del Pescara. I ragazzi mi hanno fatto una buona impressione, ci manca solo buttarla dentro. In questo momento abbiamo altre priorità ma il lavoro fatto oggi prima si vedeva meno. Stiamo lavorando in settimana sulla sicurezza, sul palleggio, poi un pizzico di qualità manca nel mettere i cross e nell'andare a cercare più sfrontatezza nell’avversario”. Sulla formazione scesa in campo: “Io guardo gli allenamenti, quello che possono dare e scelgo. Ho visto bene sicuramente Aramu ed Ardizzone, faccio la formazione con quello che vedo in settimana. Se tutti sono sullo stesso livello sono più che contento nell'avere difficoltà di scegliere l'uno o l'altro, però in settimana questi undici mi hanno dato più garanzie”.

"Ora vietati i passi indietro"

Parlando dei singoli, poi, Aglietti ammette: “De Santis è stato molto bravo, in un ruolo che ha fatto poco in carriera: l'applicazione è stata quella giusta ed è un ragazzo con qualità. Crescerà perchè ha buone qualità, ma lo spirito con cui è entrato in campo mi è piaciuto molto. E non solo il suo. Oggi la squadra ha fatto una buona prestazione in generale. Mi rompe le scatole che quando si costruisce così tanto, si spende così tanto a livello di prestazione, non si porta a casa il risultato. Dobbiamo crederci di più, essere più cattivi ed affamati”. Sulla classifica, infine: “Si deciderà alla fine, bisogna rimanere attaccati. Era importante vincere oggi per dare continuità alla vittoria di Terni, però se offriamo prestazioni di questo tipo e entriamo in campo con questo atteggiamento è positivo. Non dobbiamo fare passi indietro, farne in avanti e sicuramente sarà difficile ottenere la salvezza ma avremmo più speranze per raggiungere gli obbiettivi”, ha concluso.

I più letti