Novara, Di Carlo: "Voglio una squadra determinata"

Serie B

L'allenatore dei piemontesi ha presentato la sfida con l'Avellino di domani in conferenza stampa: "E' difficile scegliere la formazione perché tutti mettono in allenamento il massimo, tutti si sentono importanti per la causa e dobbiamo continuare su questo percorso"

Garantirsi una salvezza agevole e guardare avanti, per provare ad occupare un posto valido per i playoff. E’ con questi obiettivi che Domenico Di Carlo è stato chiamato il mese scorso sulla panchina del Novara, realtà che sta cominciando a conoscere meglio. "E' stato interessante visitare la città guidato dai tifosi, ho scoperto cose interessanti e ho ancora molto da scoprire, vogliamo mettere la gente in condizione di fidarsi del nostro lavoro. Abbiamo dato l'input ai ragazzi di acquisire una nuova mentalità, modificando l'atteggiamento in campo, abbiamo una missione da compiere, mettendo in campo coraggio e combattività " ha detto l’allenatore in conferenza stampa. Che non ha voluto svelare nulla sugli undici che scenderanno in campo domani, contro l’Avellino: “E' difficile scegliere la formazione perché tutti mettono in allenamento il massimo, tutti si sentono importanti per la causa e dobbiamo continuare su questo percorso. Maniero e Puscas insieme? Perché no, in attacco abbiamo interpreti di valore. Chajia ha qualità tecniche sopra la media, ma ho sempre messo il noi davanti all’io”.

Determinazione

Inutile, per Di Carlo, pensare troppo in là. “Guardiamo una partita per volta, le strategie per il Foggia le faremo da domenica mattina, domani troveremo un Avellino arrabbiato che farà di tutto per avere 3 punti. Voglio che trovi un Novara combattivo e determinato, come piace a me” ha concluso l’allenatore.

 

I più letti