Cittadella, col Pescara per prolungare il momento positivo

Serie B
cittadella_esultanza

La squadra di Venturato è reduce da due vittorie e un pareggio e vuole continuare a salire. Sono appena 7 i punti che separano i veneti dal primo posto della graduatoria, il presidente Gabrielli: "Non vorrei che passasse l’idea che siamo lassù perché siamo fortunati"

Il Cittadella non vuole fermarsi e anche contro il Pescara vuole continuare la sua marcia a ritmo di vittorie e prestazione convincenti. Dopo aver sconfitto nell’ultimo turno l’Entella fuori casa, la formazione di Roberto Venturato è salita a quota 45 punti, al quarto posto nella classifica di Serie B e ormai non può più nascondersi. Una stagione strepitosa che potrebbe anche concludersi con i playoff che darebbero alla squadra veneta la possibilità di salire in Serie A. Nessuna sconfitta nelle ultime tre giornate, sei punti appena di distanza dall’Empoli capolista e la voglia di continuare a stupire considerando che quelle davanti non corrono. Si torna a giocare in casa per provare ad ottenere altri tre punti contro un Pescara tredicesimo e reduce da un altro pareggio. Una squadra che non può più considerarsi una sorpresa anche grazie ai tanti calciatori che sono riusciti a esplodere in questa stagione finora più che positiva. La “stella” del gruppo è certamente l’attaccante Kouame, un profilo che spicca - e su cui hanno già messo gli occhi anche alcune squadre di Serie A - in un organico che insieme è capace di interpretare al meglio le richieste dell’allenatore.  

Alla ricerca di una vittoria per salire ancora

Felice di quanto costruito, con pianificazione e attenzione anche il presidente del club Andrea Gabrielli, che in vista del prossimo impegno contro il Pescara di Zeman ha parlato degli obiettivi a breve e a lungo termine: "Non vorrei che passasse l’idea che siamo lassù perché c’è la buona sorte ad accompagnarci - ha puntualizzato - la squadra sta dando prova di essere matura a certi livelli e forte in campo e di saper reagire a certi risultati demoralizzanti ottenuti al Tombolato. Con qualche punto in più saremmo davanti a tutti… ma noi non sappiamo cosa hanno realmente perso le altre concorrenti dirette. Nel nostro stadio le cose sono andate in un modo un po’ più sfavorevole rispetto al passato, ma abbiamo recuperato in fretta le posizioni perse per colpa nostra e della sfortuna”. A dirigere Cittadella-Pescara - valida per la 29ª giornata di Serie B sarà “il Signor Antonio Giua della sezione di Olbia, 1° ass. Sig. Rossi L. di Rovigo, 2° ass. Sig. Robilotta di Sala Consilina, IV uomo Sig. Ayroldi di Molfetta".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche