Palermo, Tedino: "Mai stati malati, ora abbiamo bisogno di continuità"

Serie B
tedino_sito

L'allenatore rosanero alla vigilia della sfida di Parma: "Partita non facile, ma non lo sarà neanche per loro. Abbiamo bisogno di continuità, di trovare prestazione e risultato. Non siamo mai stati malati, nelle gare precedenti meritavamo di più. Pronto a lavorare con Valoti e Bordon"

Sorriso ritrovato grazie alla bella vittoria del Barbera contro l'Ascoli, Palermo ora atteso da un impegno difficile sul campo del Parma. Gara ancora a rischio, considerata la forte nevicata abbattutasi sullo stadio Tardini. I rosanero, però, sono concentrati sull'incontro, come confermato da Bruno Tedino: "Abbiamo bisogno di continuità, oltre alla prestazione ci serve anche il risultato – ha dichiarato l'allenatore rosanero in conferenza stampa – Non sarà facile, ma non lo sarà neanche per il Parma. In questa fase del campionato dobbiamo giocare ancor di più gara dopo gara, lavorando sui dettagli. Il Parma è una squadra imprevedibile, ha attaccanti forti e non sarà facile. Contro l'Ascoli vittoria liberatoria? Difficilmente esulto ai gol, ma in occasione del pareggio contro l'Ascoli ero in campo a festeggiare come un ebete. Senza risultati vedi tutto nero, questo successo deve darci uno slancio importante. Ma non eravamo malati prima. A Perugia abbiamo fatto bene, a Vercelli avremmo meritato di più. Solo a Empoli abbiamo fatto una partita scadente".

"Pronto a lavorare con Valoti"

Due novità importanti ci sono stati in settimana in casa rosanero. La prima riguarda il nuovo direttore sportivo, con Aladino Valoti che ha preso il posto di Fabio Lupo. Poi lo staff tecnico è stato arricchito da una nuova figura, il responsabile dei preparatori atletici Bordon. Due ritorni commentati così da Tedino: "Voglio spendere due parole su Fabio Lupo, una persona che è sempre stata con noi – prosegue l'allenatore – Ha svolto con me un grande lavoro, ha grosse qualità sotto l'aspetto della competenza e della comunicazione e aveva a cuore le sorti della squadra. Anche dall'esterno farà il tifo per noi. Valoti l'ho conosciuto tempo fa ma non abbiamo mai avuto modo di lavorare insieme, in questi giorni ci siamo confrontati per il bene del Palermo. Bordon è un professionista esemplare, potrà incidere con la sua esperienza. Il mental coach non è l'azzeccagarbugli che si pensa".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche