Cesena-Carpi, Calabro: "Gara ad alta intensità. Castori? Nessuna sfida speciale"

Serie B
Calabro_Carpi_Lapresse__1_

L'allenatore della formazione biancorossa presenta la sfida con il Cesena: "Servirà entrare subito in partita e farlo ad alta intensione. Il prossimo mese sarà fondamentale per noi. Castori? Nessuna sfida speciale, qui ancora si respirano le sue imprese"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Una gara difficile su un campo storicamente ostico per il Carpi, formazione biancorossa che si prepara ad affrontare in trasferta il Cesena dell'ex Castori in quella che, classifica alla mano, rappresenta una sfida molto importante per il resto della stagione di entrambe le squadre. "Nel prossimo mese abbiamo due strade: una che ci darà delle soddisfazioni e una delle sofferenze. Per intraprendere la prima dovremo avere le prerogative non solo dell'era Castori ma di tutta quest'era vincente del Carpi degli ultimi anni", le parole di Antonio Calabro nel corso della conferenza stampa della vigilia del match. L'allenatore del Carpi non nasconde le insidie che presenterà la gara con il Cesena: "Sappiamo tutti le difficoltà che troveremo su un campo difficile contro una squadra che in questo momento è una delle migliori del campionato a difendersi e ripartire. Non dobbiamo palleggiargli in faccia e non permettergli di fare quello che sono bravi a fare. Da quando c'è Castori, e gli faccio i complimenti ancora una volta, hanno una media punti da salvezza e un'idea di gioco precisa", ha aggiunto Calabro.

"Nessuna sfida speciale con Castori, qui ancora si respirano le sue imprese"

Sulla panchina del Cesena ci sarà il grande ex Castori, ma Calabro allontana subito qualsiasi rivalità: "Con Castori non c'è nessuna sfida speciale, a me interessa che la partita sia giocata nel modo giusto dal Carpi. Ancora adesso – ha proseguito Calabro – qui a Carpi si respirano le imprese del Carpi di Castori, ma quest'anno si è ripartiti con un gruppo nuovo e un progetto nuovo, mantenendo però lo stesso dna che non deve cambiare mai. Avere gli stessi punti del Carpi dell’anno scorso a parità di partite è un orgoglio, quello era un Carpi amalgamato, con una storia, che aveva fatto anche la Serie A". Calabro ha poi aggiunto: "E' tanto tempo che non giochiamo una partita a ritmo campionato e per questo ho chiesto alla squadra di entrare subito in partita ad alta intensità. Il Cesena rende al massimo delle proprie potenzialità nella prima ora, l’ha dimostrato anche con la Pro Vercelli", ha concluso l’allenatore del Carpi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche