Spezia, Gallo: "Non siamo appagati, per il nostro obiettivo manca ancora tanto. Ternana? Attenzione massima"

Serie B

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore dello Spezia in vista della prossima gara di campionato contro la Ternana: "Loro sono migliorati con il nuovo allenatore, ma noi dobbiamo smaltire in fretta la sconfitta arrivata con il Cesena"

SERIE B: IL PROGRAMMA DELLA 30^ GIORNATA

Rialzare immediatamente la testa dopo l’inatteso stop interno dell’ultimo turno contro il Cesena. Un solo obiettivo per lo Spezia, che contro la Ternana vuole tornare a vincere. Gara che nasconde insidie quella contro i rossoverdi, fanalino di coda in campionato ma secondo Fabio Gallo in netta crescita dopo l’arrivo fi Gigi De Canio in panchina. Servirà massima concentrazione dunque, come sottolineato dallo stesso allenatore dei liguri in conferenza stampa. "In quest’ultima settimana abbiamo analizzato con molta attenzione la gara contro il Cesena e non abbiamo potuto far altro che notare una prestazione assolutamente non all’altezza di altre che la squadra ha offerto finora. Ora è d’obbligo smaltire quella sconfitta – ha detto Gallo -, per questo ci siamo preparati bene per affrontare al meglio la Ternana. Quella rossoverde è una squadra che, soprattutto in avanti, ha sempre offerto prestazioni importanti, e ha un giocatore, Montalto, in grado di mettere a segno già 15 gol in stagione. Da quando è arrivato il nuovo allenatore hanno anche migliorato la fase difensiva e si è notato nella vittoria dell’ultimo turno contro la Cremonese. Sono una squadra temibile, quadrata e ben organizzata, inoltre proveranno a dare continuità all’ultima bella prestazione. Per questo servirà restare molto attenti".    

Gila c’è, non siamo appagati

Poi una riflessione sui giocatori disponibili e sul rischio appagamento dopo un’ottima prima parte di stagione. "Escluso Palladino, tutti gli altri giocatori hanno lavorato in gruppo. Gilardino è tra questi – ha spiegato l’allenatore dello Spezia -, sarà disponibile. Nel corso della settimana lo abbiamo preservato, studiando per lui dei carichi di lavoro modulati in alcuni momento. Adesso deve soltanto recuperare la migliore forma fisica. Se siamo appagati? In questo campionato non c’è niente di scontato e noi non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo. Per questo dobbiamo cercare di fare punti nella maniera più veloce possibile: fare risultato è sempre complicato, quindi bisogna pedalare e non mollare". E in chiusura inevitabile un pensiero sulla tragedia che ha sconvolto il mondo del calcio, la scomparsa di Davide Astori: "E’ un dramma, non ci sono parole in grado di spiegare cosa si prova. Ho vissuto la stessa situazione sulla mia pelle ai tempi dell’Atalanta – ha concluso Gallo -, una tragedia immane".

I più letti