Entella, Aglietti: "Ci abbiamo provato fino alla fine"

Serie B

"Abbiamo fatto la nostra partita, ce la siamo giocata sin dall'inizio provando a mettere in difficoltà la formazione toscana su un campo molto pesante. Non è andata come volevamo ma l’atteggiamento e lo spirito mi sono piaciuti", ha dichiarato l’allenatore della formazione ligure

La Virtus Entella fallisce lo sgambetto all’Empoli, la squadra di Andreazzoli in casa si impone con il risultato di 2-1. I tre punti vanno dunque ai toscani mentre rimangono fermi a quota 29 dopo 29 partite giocate - al 19º posto - i ragazzi della squadra ligure. Dopo il fischio finale l’allenatore Alfredo Aglietti ha parlato ai microfoni di Sky Sport, sottolineando che la prestazione di serata non è stata affatto negativa e che bisogna ripartire al più presto, già nella gara che si giocherà in casa sabato prossimo contro il Parma. Queste le dichiarazioni di Aglietti: "Il campo non ha aiutato nessuno e poi alla fine è normale che chi perde può avere questa scusante però sicuramente anche l’Empoli, per i ritmi di gioco che ha, è stato penalizzato. Noi abbiamo fatto una partita che ci siamo giocati dall’inizio. Siamo partiti bene, abbiamo subito un po' il loro gol nei primi 20 minuti che nasce da una ripartenza su una palla sprecata nostra. È normale che quando si va in svantaggio poi il contraccolpo c’è, l’errore comunque è nostro e se non leggiamo bene la situazione la paghiamo".

"L'andamento della partita è stato chiaro, ci abbiamo provato fino alla fine e mi è piaciuto lo spirito della squadra fino in fondo, che ci ha creduto e potevamo anche pareggiare. E' normale che se si subisce il gol del 2-0 recuperare il doppio svantaggio poi diventa difficilissimo soprattutto su un campo molto pesante. Se manca la fase realizzativa? Negli anni scorsi l’attaccante che oggi ha deciso la partita era dell'Entella... Scherzi a parte è normale che dobbiamo cercare di migliorare le situazioni offensive, creiamo diverse occasioni per una squadra che si deve salvare, non solo oggi ma anche nelle gare precedenti. Però finalizziamo poco. Non dobbiamo smettere assolutamente di fare queste cose perché venire a fare punti qui era molto difficile. Potevamo riuscirci ma così non è andata. L’atteggiamento, lo spirito, la voglia di crederci e lottare fino alla fine - ribadisco - mi sono piaciuti. Ci saranno momenti in cui con meno occasioni vinceremo le partite, le prossime gare saranno fondamentali".

I più letti