Parma, D'Aversa: "Passo indietro rispetto alle ultime gare, c'è rammarico"

Serie B

L'allenatore gialloblù dopo la sconfitta di Chiavari: "La squadra ha fatto un passo indietro rispetto alle ultime gare dal punto di vista dell'interpretazione. Non abbiamo sfruttato le occasioni nel momento giusto, c'è grosso rammarico"

Brutta sconfitta a Chiavari, il Parma perde 2-0 contro la Virtus Entella interrompendo la sua corsa playoff. Ovviamente deluso Roberto D'Aversa: "Nel primo tempo in un momento di difficoltà della Virtus Entella non siamo stati bravi ad approfittarne, con tre occasioni – ha dichiarato l'allenatore gialloblù - Iin altre circostanze ci siamo limitati nel non crearne altre. Il gol che abbiamo subìto rappresenta la giornata di oggi, abbiamo preso gol nonostante fossimo disposti bene. Nel secondo tempo le difficoltà sono aumentate perchè loro si sono chiusi ma abbiamo avuto un paio di occasioni per pareggiare. Sotto l’aspetto delle occasioni non avremmo meritato di perdere, ma siamo qui a commentare una sconfitta. Nel momento in cui eravamo sotto gli avversari hanno pensato a mantenere il risultato, gli spazi erano ridotti, poi nella ripresa ho rotto un po’ gli equilibri con i cambi mettendo un trequartista e le due punte, a quel punto dovevamo essere più bravi a lavorare più in verticale, cercando più rifornimenti per gli attaccanti, ma abbiamo avuto qualche lacuna continuando invece a giocare lateralmente anzichè la profondità sulle punte. Non era semplice perchè loro hanno pensato a chiudersi, ma le occasioni le abbiamo avute con Dezi e Ceravolo, c’è rammarico perchè in una gara crei cinque occasioni e la perdi 0-2 sulle uniche due create dagli avversari, ma questo ci deve far fare esperienza e capire che bisogna essere più determinati nel cercare di portare a casa il risultato".

"Grande rammarico dopo la sconfitta"

"Calaiò e Ceravolo insieme? Sotto l’aspetto del gioco si è fatto meglio nel primo tempo con gli esterni un po’ più larghi, a dimostrazione del fatto che non è il sistema di gioco a contare, giocando con le due punte più vicine – prosegue - Ma è anche vero che nella ripresa eravamo sotto 0-1 e gli spazi erano diversi, non credo sia fondamentale il sistema di gioco, ma l’interpretazione della gara: da questo punto di vista abbiamo fatto un passo indietro perchè non abbiamo concretizzato su cinque occasioni avute e abbiamo preso un gol come il primo, con cinque nostri difensori contro due attaccanti, la differenza l’ha fatta questo. Il rammarico c’è, torniamo a casa con una sconfitta che sul campo non meritavamo, venivamo da Pescara dove eravamo stati bravi, oggi sotto quell’aspetto abbiamo avuto qualche lacuna. Nel commentare una sconfitta dopo la partita di oggi c’è solo da rammaricarsi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche