Pescara, Brugman: "Quando prendiamo un gol ci abbattiamo"

Serie B
04_brugman_lapresse

Il centrocampista: "L’Empoli è favorito, è normale, ma questo può darci una carica in più per giocare contro una squadra che il prossimo anno sarà sicuramente in A. Nelle ultime gare anche grazie alla tifoseria siamo riusciti a migliorare"

Il complicato impegno contro l’Empoli si avvicina, in casa Pescara si continua a lavorare. Senza Falco, Campagnaro, Bovo, Proietti e i nazionali Valzania e Capone, Epifani dovrà trovare il giusto assetto per una squadra che ha bisogno di tornare alla vittoria. Ci saranno Mazzotta e Cappelluzzo, ma i dubbi restano tanto. Una certezza è invece rappresentata da Gaston Bruman, autore finora di una grande stagione. Il giocatore ha parlato quest’oggi, di sé e della situazione della squadra - partendo dal suo gol nell’ultimo turno con l’Avellino: “La differenza l’ha fatta lo stop, perché il pallone è rimasto perfettamente nel mio piede - ha detto - poi ho avuto la lucidità e la tempestività di calciare subito. È andata benissimo ed è il gol più bello che ho segnato fino a questo momento – ha dichiarato l’ex Palermo - ora dobbiamo pensare solo a noi stessi e a come affrontare l’Empoli che è la squadra più forte del campionato, è una macchina da gol e ne stiamo consapevoli ma noi scenderemo in campo con grandi motivazioni per fare una bella figura e riuscire a tornare alla vittoria”.

"Pensiamo una gara alla volta senza guardare la classifica"

E ancora: “L’Empoli è favorito, è normale, ma questo può darci una carica in più per giocare contro una squadra che il prossimo anno sarà sicuramente in A. Quando prendiamo un gol ci abbattiamo e facciamo delle brutte figure, ma nelle ultime gare anche grazie alla tifoseria siamo riusciti a migliorare da questo punto di vista e ora dobbiamo dare continuità ai risultati, con un pari non abbiamo risolto alcun problema. Dobbiamo portare a casa i tre punti già nella prossima partita anche se sappiamo che sarà complicato. E dobbiamo portare a casa più punti a tutti i costi. Pensiamo una gara alla volta, senza guardare la classifica. Il mio ruolo? Io posso giocare anche da terzino, mi metto a disposizione del mister e gioco dove c’è bisogno, cercando di fare sempre il massimo”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche