Perugia, Breda: "Il pareggio è un buon segnale"

Serie B
breda_lapresse

L’allenatore dopo l’1-1 col Cesena: "Abbiamo giocato un bel primo tempo con occasioni interessanti, il Cesena è squadra sorniona, andare sotto e riuscire a recuperare su un campo del genere va bene. Diamanti? Ha fatto una buona gara e buone cose"

Il Perugia riesce a rimontare l’iniziale svantaggio e a pareggiare la sfida giocata in casa del Cesena. L’ultima gara della 32^ giornata di Serie B ha visto quindi la formazione umbra pareggiare 1-1 e portarsi così a quota 47 punti - al settimo posto in classifica. Al termine della gara, l’allenatore Roberto Breda ha analizzato così la prestazione dei suoi ragazzi: "Abbiamo giocato un bel primo tempo con occasioni interessanti, il Cesena è squadra sorniona, andare sotto e riuscire a recuperare su un campo del genere è un buon segnale, va bene. Inoltre chi è entrato ha fatto le cose giuste su un campo difficile e particolarmente veloce. Sono contento. Diamanti non voleva uscire? E’ anche giusto che sia così, ci teneva, ha fatto una buona gara e buone cose andando in crescendo, non era facile. E’ giusto che lui si arrabbi, poi le scelte devo farle io. Che succederà quando tornerà Cerri? L’idea di usarli tutti e tre c’è e ci stiamo lavorando, ora però arriva un periodo in cui giocheremo ogni 4-5 giorni. Valutiamo".

"Venerdì Cerri non si sa a che ora tornerà, di partite ancora ce ne sono tante, dobbiamo essere intelligenti e lavorare di gruppo, con l’idea che avere uomini così forti là davanti può aiutarci molto. Buonaiuto? Lui deve essere bravo a non pensare ai minuti che gli toccano e pensare solo ad essere decisivo, come oggi. Abbiamo usato poco i quinti, c’è stato un buon sviluppo della manovra ma cercando troppo spesso le percussioni centrali. Ed è vero che nel secondo tempo ci siamo abbassati e ci sta, questo modo di giocare è molto dispendioso e per questo è fondamentale che chi entra ci faccia guadagnare metri alzando i ritmi e facendo male agli avversari. Il percorso che abbiamo fatto in una stagione travagliata ha responsabilizzato tutti facendo rendere conto che c’è davvero bisogno di tutti. Il gruppo è buono ma dobbiamo ricordarci di ripresentarci ad ogni partita con queste caratteristiche. Questo gruppo ora ha un vestito su misura e grandi margini di miglioramento, ma non mi fate parlare di obiettivi se non quello di migliorarci e pensare alla Cremonese. Ricarichiamo le pile che venerdì è importante", ha concluso l’allenatore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche