In Evidenza
Tutte le sezioni
Altro

Venezia-Cittadella 2-1, non basta Arrighini: Litteri e Geijo rilanciano Inzaghi. GOL E HIGHLIGHTS

Serie B

Derby veneto nella 32^ giornata di Serie B che vede vincere i padroni di casa allenati da Pippo Inzaghi, trascinato dai suoi attaccanti. A Venturato non basta il momentaneo 1-1 di Arrighini, tornando così a perdere in trasferta: non capitava dal 20 ottobre. Venezia sesto a -1 dal Cittadella con una partita da recuperare

CESENA-PERUGIA 1-1, CLICCA QUI

CLICCA QUI PER RIVIVERE VENEZIA-CITTADELLA

SERIE B: CLASSIFICA E RISULTATI

VENEZIA-CITTADELLA 2-1

29' Litteri (V), 63' Arrighini (C), 73' Geijo (V)

Vittoria importantissima per il Venezia: l'ex di turno Litteri e il gol da centro area di Geijo lanciano la formazione di Pippo Inzaghi in piena zona playoff al sesto posto. Il Cittadella torna a perdere in trasferta dopo cinque mesi: a Roberto Venturato non basta il pareggio momentaneo di Arrighini. Alfonso, sul risultato di 1-0, para un rigore a Bentivoglio.

Le scelte

Inzaghi sceglie il 3-5-2 con il tandem offensivo formato da Litteri e Geijo per provare a tornare alla vittoria dopo il ko per 3-2 contro l'Empoli, mentre Venturato manda in campo i suoi con il classico 4-3-1-2, con Chiaretti alle spalle di Arrighini e Strizzolo.

Primo tempo

La prima frazione vede una nettissima supremazia dei padroni di casa, che creano di più, con un pressing molto alto e aggressivo. Difatti, all'11°, Alfonso rischia col pallone e strattona l'ex compagno Litteri: è ammonizione, qualche metro più avanti e il rosso sarebbe stato giusto. 7 minuti e Garofalo centra in pieno il palo dalla distanza con una conclusione fortissima di sinistro, mentre il Cittadella, nell'unica sortita offensiva, prende un legno con Strizzolo. Il destro dell'attaccante, al 27°, prende il palo dopo una girata precisa, forse troppo. Due minuti e il Venezia, però, passa. Con l'ex, che infatti non esulta: Geijo scatta sulla destra e dal fondo mette il pallone in mezzo per Litteri, che da un metro a porta vuota deve solo appoggiare. Lo fa senza lasciarsi andare alla classica gioia post-gol, per rispetto verso quei colori che sono stati suoi fino a gennaio. Poco prima della fine del primo tempo, il Venezia potrebbe addirittura raddoppiare: Pinato anticipa Settembrini che lo stende. È rigore, che viene mandato sulla traversa da Alfonso, bravissimo a negare il gol con la mano di richiamo. Per il portiere del Cittadella è il secondo rigore (su tre) parato in trasferta nelle ultime due: solo Juanito Gomez lo ha battuto, Bentivoglio e Brighenti, invece, si sono visti respingere la conclusione dagli undici metri.

Secondo tempo

I secondi 45 minuti sono molt odiversi rispetto a un primo tempo sostanzialmente gestito e quasi dominato dal Venezia. Questo perché il Cittadella ha un piglio diverso, più voglia e grinta, anche se Pinato confeziona una grandissima occasione per Litteri al 48°: l'attaccante, però, non trova la porta da ottima posizione. Al 63°, la maggiore spinta del Cittadella viene premiatra: Schenetti è bravo a crossare dal fondo da destra e Arrighini lo è altrettanto a impattare il pallone al volo tenendo bassa la traiettoria. Vicario è battuto ed è 1-1, che regge però appena dieci minuti, visto il 2-1 definitivo di Alexandre Geijo, bravo a rallentare la propria corsa senza palla per aspettare l'assist preciso di Falzerano, andato via ancora sulla destra. Tre gol diversi nell'atto finale ma molto simili nella precedente costruzione, con un affondo sulla destra e un pallone verso il centro dell'area di rigore. È il gol dello svizzero a (ri)lanciare Pippo Inzaghi (allontanato a pochi minuti dalla fine per proteste): sesto posto agguantato nonostante il forcing finale del Cittadella, che torna ad assaporare il gusto amaro di una sconfitta esterna. Ciò non capitava dal 20 ottobre 2017: da allora, infatti, erano arrivati 10 risultati utili consecutivi. Nonostante il ko, il Cittadella, con 30 punti, resta la prima nella classifica delle gare fuori casa, mentre in quella generale i veneti sono al quinto posto con 50 punti. A -1 ecco proprio il Venezia di Pippo Inzaghi, di nuovo vincente dopo il ko di Empoli.

IL TABELLINO

Venezia (3-5-2): Vicario; Cernuto, Modolo, Domizzi; Frey, Falzerano, Bentivoglio, Pinato (72' Fabiano), Garofalo (85' Del Grosso); Geijo (83' Zigoni), Litteri.
Cittadella (4-3-1-2): Alfonso; Pelagatti (87' Benedetti), Adorni, Scaglia, Salvi; Schenetti, Iori, Settembrini (81' Fasolo); Chiaretti (72' Pasa); Arrighini, Strizzolo.

Note: al 46' Alfonso para rigore a Bentivoglio
Ammoniti: 11' Alfonso, 14' Frey, 33' Modolo