user
25 marzo 2018

Cesena-Perugia 1-1: Buonaiuto risponde a Schiavone. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon

Al Manuzzi Cesena e Perugia chiudono la 32^ giornata di Serie B: padroni di casa vanno in vantaggio al 58' con un calcio di punizione di Schiavone deviato dalla barriera che spiazza Leali. Breda azzecca il cambio e trova il definitivo pari con Buonaiuto

CLICCA QUI PER RIVIVERE CESENA-PERUGIA

SERIE B: CLASSIFICA E RISULTATI

CESENA-PERUGIA 1-1

58' Schiavone (C), 71' Buonaiuto (P)

Tabellino

Cesena (4-4-2): Fulignati; Perticone, Esposito (45' Suagher), Scognamiglio, Fazzi; Kupisz, Schiavone, Di Noia, Vita; Dalmonte (77' Cascione), Moncini (61' Jallow).
All. Castori

Perugia (3-5-1-1): Leali; Dellafiore, Del Prete, Magnani; Mustacchio, Gustafson, Bianco (74' Colombatto), Bandinelli (63' Buonaiuto), Pajac; Diamanti (83' Terrani); Di Carmine.
All. Breda

Cinque vittorie consecutive e tanta voglia di suonare la… sesta, il Perugia fa tappa al Manuzzi per il posticipo della trentaduesima giornata del campionato di serie B, affrontando un Cesena in cerca di punti salvezza. Roberto Breda deve fare i conti con l’assenza di Cerri e Volta fermati dal giudice sportivo, così come Castori che per lo stesso motivo perde Donkor e Laribi.

Primo tempo senza gol

Partita che regala subito sussulti ed emozioni, con Pajac che non trova lo specchio della porta dopo la respinta di Fulignati su tiro di Gustafson. Il Cesena appare contratto e il Perugia ne approfitta, andando ancora una volta vicino al vantaggio con Di Carmine, ma la conclusione del numero 10 finisce sul fondo. I padroni di casa provano ad abbozzare una reazione, ma Leali è attento sul cross velenoso di Moncini. Le occasioni migliori però capitano sempre sui piedi degli uomini di Breda, che provano ad affondare il colpo con Diamanti, ma la punizione dell’ex giocatore del Palermo sbatte sulla traversa per poi tornare sul terreno di gioco.

L’inerzia è tutta dalla parte del Perugia, che tiene in mano il pallino del gioco dando la sensazione di poter sbloccare il risultato in qualsiasi momento. Il forcing degli umbri è asfissiante, ma il Cesena riesce a difendersi, tenendo il risultato inchiodato sullo 0-0. Intorno alla mezz’ora ci prova ancora Di Carmine, ma Fulignati non si lascia sorprendere. Dall’altra parte è Kupisz ad impensierire Leali, ma la conclusione del numero 20 del Cesena non inquadra lo specchio della porta. Il tentativo del polacco desta gli uomini di Castori, che provano a rendersi pericolosi dalle parti di Leali che rischia tantissimo a due minuti dalla fine del primo tempo. Il solito Kupisz calcia a botta sicura dagli undici metri, ma la mira è imprecisa e il pallone si perde a lato. Nell’unico minuto di recupero assegnato dal direttore di gara, il Cesena prova a chiudere in attacco, ma la difesa del Perugia si difende con ordine.

Schiavone la sblocca, Breda azzecca il cambio

Nella ripresa Castori è costretto ad operare subito il primo cambio, lasciando negli spogliatoi Esposito per un problema all’occhio e inserendo al suo posto Suagher. La squadra di casa tenta di invertire l’inerzia del primo tempo e, dopo due minuti di gioco, conquista subito il primo angolo del secondo tempo. Sugli sviluppi del corner, Leali sale con i tempi giusti e fa sua il pallone. Perugia meno reattivo in questo avvio, il Cesena ne approfitta e guadagna campo trovando improvvisamente il gol del vantaggio. Andrea Schiavon calcia da lontano verso la porta, la deviazione sfortunata di Magnani inganna il portiere del Perugia che non può far nulla per evitare la rete. Subìto il gol, Breda corre ai ripari inserendo Buonaiuto per Bandinelli, mentre Castori sceglie Jallow per Moncini.

Nemmeno il tempo di entrare in campo che l’attaccante del Perugia si guadagna il cartellino giallo, stendendo Kupisz al limite dell’area. La punizione battuta da Schiavon però si infrange sulla barriera. La reazione degli ospiti tarda ad arrivare, così è il Cesena a rendersi di nuovo pericoloso con Scognamiglio, il cui colpo di testa è facile preda di Leali. Nel momento migliore dei padroni di casa, però, è il Perugia a trovare il gol del pareggio con Buonaiuto che, dal limite dell’area, lascia partire un preciso destro che non lascia scampo a Fulignati. Colpiti all’improvviso, gli uomini di Castori barcollano ma non abbassano la concentrazione, sfiorando il nuovo vantaggio con Dalmonte, la cui conclusione è respinta in corner da Leali. Breda mischia ancora le carte in tavola, inserendo Colombatto al posto di Bianco, mentre Castori risponde con Cascione per Dalmonte, esaurendo dunque i tre cambi. Il ritmo resta altissimo e, nel giro di pochi minuti, prima Perticone da un lato e poi Di Carmine dall’altro vanno vicini al gol. Nel finale non succede più nulla, il Perugia interrompe la striscia di cinque vittorie consecutive uscendo comunque imbattuto dal Manuzzi e salendo a quota 47 in classifica. Il Cesena invece aggancia il Brescia a 34, portandosi a meno uno dalla zona salvezza.

Serie B 2017-2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi