Novara-Cesena 1-0: Maniero entra dalla panchina e decide la sfida

Serie B

Il primo dei due posticipi della 33^ giornata di Serie B allo Stadio Silvio Piola ha visto il Novara avere la meglio del Cesena nel finale, grazie alla rete di Maniero, entrato a partita in corso. Per la squadra di Di Carlo tre punti fondamentali per la lotta salvezza

CLICCA QUI PER RIVIVERE NOVARA-CESENA

NOVARA-CESENA 1-0

81' Maniero

Il colpo di testa nel finale di Maniero, subentrato a partita in corso, regala tre punti pesantissimi al Novara, per allontanarsi dalle zone pericolose della classifica, a scapito del Cesena, diretta rivale. Protagonisti, oltre all’attaccante che ha deciso la gara, i portieri Montipò e Fulignati che sono riusciti a tenere la porta inviolata per gran parte della partita. Prima del fischio di Nasca, è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Emiliano Mondonico, che chiuse la carriera proprio al Novara. L’allenatore guidò i piemontesi per alcune settimane tra febbraio e marzo del 2012, subentrando a Tesser prima di essere a sua volta sostituito dal suo predecessore dopo sei giornate. Tutto lo stadio lo ha ricordato con un profondo e commosso applauso.

Il primo tempo

L’inizio della sfida è piuttosto falloso, è il Novara ad avere il baricentro più alto. E’ infatti la squadra di Mimmo Di Carlo a creare la prima palla gol della partita, quando Puscas riceve da Di Mariano al limite dell’area, ma la sua conclusione di destro è centrale e viene respinta da Fulignati. I romagnoli si fanno vedere poco dopo il decimo minuto, quando Laribi e Di Noia trovano una buona combinazione che permette al primo di suggerire una palla insidiosa in area di rigore, che però non trova compagni pronti. Ronaldo scalda ancora i guanti del portiere bianconero, in due occasioni entrambe su punizione: la prima da posizione defilata, la seconda invece dai venti metri, ma in entrambi i casi Fulignati si fa trovare pronto a parare le conclusioni. Di Mariano cerca di lasciare il segno sulla gara, ma la troppa voglia di far gol non gli fa compiere la scelta corretta in diverse circostanze. Alla mezzora, entra in partita anche Montipò opponendosi prima su Dalmonte che scarica il sinistro dal limite (mandandolo in angolo), poi sul sinistro di Laribi che invece termina in fallo laterale dopo l’intervento decisivo del portiere del Novara, per quella che è l’ultima emozione dei primi 45 minuti.

Il secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, i ritmi si abbassano e la sfida diventa molto più fisica. Nessuna delle due squadre riesce ad affacciarsi con pericolosità a ridosso dell’area avversaria, finché Laribi al 65’ non trova un varco sulla destra ma il suo tiro-cross che attraversa l’area piccola non trova alcun compagno per la deviazione vincente. La squadra di Castori prende un po’ di fiducia e sugli sviluppi di una palla inattiva pochi minuti dopo si rende ancora minacciosa con la conclusione di Jallow che però Montipò neutralizza in due tempi. Gli spazi aumentano e la gara si vivacizza, Di Carlo decide di giocarsi la carta Maniero e l’attaccante ha l’occasione migliore della partita, quando svetta sul cross dalla destra, ma il suo colpo di testa si stampa sul palo con Fulignati battuto (70’). La risposta del Cesena passa per i piedi di Jallow, ma il suo tiro d’esterno non inquadra lo specchio. Al 77’ Fulignati si esalta, andando a salvare con una parata incredibile la palla diretta in porta da Ronaldo, direttamente da calcio di punizione. Quattro minuti dopo, cede la resistenza dei bianconeri: sull’angolo da sinistra, Maniero salta più in alto di tutti e la sua girata tocca il palo e si infila in rete. Castori rende la squadra più offensiva, per agguantare il pareggio nel finale: ci prova Scognamiglio dalla distanza, ma Montipò è attento a sventare anche questo pericolo. Il forcing finale non paga i dividendi sperati: lo scontro salvezza se lo aggiudica il Novara, che sale a quota 38 e si allontana dalla zona playout.

TABELLINO

Novara (4-3-1-2): Montipò; Golubovic, Del Fabro, Chiosa, Calderoni; Casarini, Ronaldo, Sciaudone; Moscati, Di Mariano; Puscas.

Cesena (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Esposito, Scognamiglio, Perticone; Kupisz, Schiavone, Di Noia, Dalmonte; Laribi; Jallow

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche