Cittadella, Benedetti: "Dobbiamo essere più concreti"

Serie B
cittadella_spezia_lapresse

Il terzino granata: "Questi tre giorni ci hanno aiutato a recuperare energie sia mentali che fisiche. La Ternana è ultima, ma questo rende ancora più difficile la gara che ci attende: loro si giocano tutto"

I punti del Cittadella nella classifica di Serie B continuano a essere 50. Dopo un ottimo periodo e risultati importanti che avevano portato la formazione granata al quarto posto - permettendole di sognare addirittura la promozione diretta in Serie A - sono arrivate una serie di sconfitte determinate spesso dagli episodi che hanno così frenato la corsa della squadra guidata da Roberto Venturato. Per il Cittadella però resta attuale l’obiettivo promozione, con il calendario che gli metterà davanti la ternana allo stadio Liberati il prossimo sabato alle ore 15. Di queso appuntamento e non soltanto ha parlato nelle scorse ore Amedeo Benedetti: "Dobbiamo essere più concreti - ha dichiarato il terzino sinistro - prendete proprio l’ultima partita: lo Spezia ha tirato in porta tre volte e ha realizzato 2 gol. Noi almeno 8 volte ci abbiamo provato, raccogliendo una sola rete. È evidente che dobbiamo migliorare sotto porta e questo è sotto gli occhi di tutti ma non bisogna dimenticare nemmeno che in campo ci sono sempre anche gli altri, gli avversari, per cui dobbiamo imparare a chiudere prima le partite".

Dopo tre giorni di pausa concessi da Venturato ai suoi ragazzi è ripresa quest’oggi la preparazione della squadra che vuole tornare preso al successo. "Questi tre giorni ci hanno aiutato a recuperare energie sia mentali che fisiche per prepararci al meglio per l’ultima fase della stagione - ha continuato dicendo Benedetti - avremo diversi scontri diretti e sarà fondamentale dare il meglio per l’obiettivo playoff. Serve l’ultimo sforzo per confermarci, sappiamo che tutto è ancora nelle nostre mani". Sabato appuntamento contro la Ternana che cerca punti per la salvezza. Come affrontare al meglio questo impegno? "La Ternana è ultima, ma questo rende ancora più difficile la gara che ci attende: loro si giocano tutto, perché ormai hanno poche possibilità per salvarsi. E anche lo scorso match, che hanno perso per 2-1 a Carpi, dimostra che se la vogliono giocare. Noi intanto dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo, proponendo il nostro gioco. Sicuramente c’è da migliorare, ma non ha senso cambiare strada. In tutt’e due le ultime partite, al di là della sconfitta, abbiamo disputato un ottimo secondo tempo, producendo tanto. Dobbiamo solo limitare gli errori, i risultati torneranno", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche