Pro Vercelli, Grassadonia: "Stiamo dando tutto, faremo il massimo per salvarci"

Serie B
Gianluca Grassadonia, allenatore della Pro Vercelli (getty)
grassadonia_getty

L'allenatore dei piemontesi alla vigilia del recupero con il Perugia: "La sconfitta di Foggia ci ha amareggiato, ma stiamo facendo sacrifici per trovare la vittoria. Abbiamo il giusto spirito: la B è lunga e ce la giochiamo fino alla fine"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

La vittoria manca dal 3 febbraio: quella con il Perugia, per la Pro Vercelli, è una delle ultime chiamate per la salvezza. Le concorrenti - Ascoli ed Entella su tutte - corrono e la squadra di Gianluca Grassadonia è chiamata necessariamente a rispondere. Nel martedì di Serie B il recupero contro gli umbri, reduci da sei vittorie nelle ultime sette di campionato. Una sfida non facile sulla carta: “La squadra sta bene - ha ammesso l’allenatore dei piemontesi nella conferenza stampa della vigilia - la sconfitta di Foggia ha lasciato amarezza ma anche consapevolezza che siamo in salute. Siamo fiduciosi per la partita di domani, la affronteremo con lo stesso spirito e determinazione di sempre. Spunti positivi a Foggia? Ce ne sono tanti. Li abbiamo affrontati bene, sapendo soffrire e creando molto. Tanti giocatori si sono fatti trovare pronti: la sconfitta ci amareggia, ma ripartiamo con lo stesso spirito”. Sugli indisponibili: “Bertosa si aggregherà al gruppo da mercoledì, mentre Konate ha problemi intestinali da qualche giorno. Gli altri saranno tutti a disposizione”.

"In campo la migliore Pro possibile"

A Foggia turnover, ora dentro chi sta meglio: “Ringrazio tutti quelli che hanno giocato, anche con antidolorifici e non in perfette condizioni. Qualcuno ha riposato, domani metterò in campo la formazione migliore possibile”, ha assicurato Grassadonia. “Rovini ha stretto i denti, non doveva fare 90′: mi ha detto che stava bene e l’ho lasciato dentro, ha guizzi importanti. Domani ci darà una mano a gara in corso. Ci tornerà molto utile in questo finale di stagione. Raicevic? Si è aggregato al gruppo ieri, in settimana ha fatto lavoro differenziato per problemi intestinali. Lo valuteremo fino all’ultimo”. Capitolo salvezza, oggi distante 6 punti: “Mancano 10 partite, la Serie B è un campionato interessante fino alla fine. Dico che bisogna stare vicino alla squadra e fare qualche critica in meno. Ci sono molte partite ravvicinate, i ragazzi stanno facendo sacrifici enormi. A questa squadra si può rimproverare qualche errore tecnico, ma per la professionalità non si può dire nulla. Conosciamo il nostro percorso, faremo il massimo per raggiungere il nostro obiettivo”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche