Pro Vercelli, Secondo: "Abbiamo dato tutto, meritavamo di vincere"

Serie B

Il presidente dei piemontesi amareggiato dopo lo 0-2 casalingo: "Meritavamo di vincere e invece abbiamo perso: non riusciamo a segnare e subiamo troppi gol. Adesso pensiamo subito al derby". Sull'arbitraggio: "È stato originale, c'erano due rigori netti"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Nonostante la buona prestazione, la Pro Vercelli esce nuovamente col morale a terra dal Piola. Niente da fare contro il Perugia nel recupero infrasettimanale di Serie B: grazie a due gol nel finale, gli umbri strappano tre punti che lasciano la squadra di Grassadonia al penultimo posto in classifica, ora a -6 dalla zona salvezza. “Di nuovo una partita in cui c’è poco da rimproverare ai ragazzi - ha analizzato il presidente Massimo Secondo all’indomani della sfida - Sono usciti stanchi e hanno dato tutto. Meritavamo di vincere e invece siamo usciti sconfitti per 2-0”. Anche una critica all’arbitraggio: “Dopo i rigori negati con l’Avellino, contro il Perugia ce n’erano altri due: ma l’arbitro ha pensato diversamente. La direzione di gara è stata originale, anche per quanto riguarda la gestione dei cartellini gialli”. Secondo amareggiato per i risultati che non arrivano: “Giochiamo bene, ma non riusciamo a segnare. E subiamo sempre gol. Con un punto a Foggia e uno oggi saremmo a 32. Ora testa al derby: siamo a 4 punti dal Cesena".

"Ce la giochiamo fino alla fine, puntiamo ai playout"

Nove partite alla fine del campionato: "Voglio che continuiamo a giocarcele al meglio fino alla fine. Nulla è impossibile, ma la situazione non è esaltante. Sia con l’Avellino sia oggi meritavamo molto di più. A fine stagione potremo chiederci se questo è il modo di affrontare la Serie B, ma ora non è il momento. Bisogna concentrarsi sulle partite rimanenti. Il Perugia? È una delle squadre più in forma del campionato. Chiuso l’argomento, testa al derby di domenica: voglio una prestazione di questo genere. Spero possano arrivare i tre punti, contro una squadra meno forte del Perugia”. Infine una battuta sul finale di stagione: “La salvezza diretta è difficile, pensiamo a raggiungere i playout. Ora speriamo in qualche episodio fortunato e che ci venga fischiato quello che ci spetta: ripeto, oggi ne ho visti due netti. Attaccarsi agli arbitri non mi piace, ma sono situazioni oggettive”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche