Ascoli-Carpi, Calabro: "Servirà la stessa cattiveria agonistica dei nostri avversari"

Serie B

L'allenatore della formazione biancorossa presenta la sfida con l'Ascoli: "Dobbiamo scendere in campo con la stessa cattiveria agonistica che metteranno i nostri avversari. La salvezza è a portata di mano, ma non dobbiamo guardare troppo avanti"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Una sfida da non sottovalutare, nonostante la differenza di punti in classifica. Carpi che dopo il pareggio per 0-0 contro il Venezia adesso affronterà in trasferta l'Ascoli, squadra in piena lotta per non retrocedere e alla disperata ricerca di punti. "Per continuare a fare qualcosa di importante non dobbiamo fare l’errore di guardare troppo avanti, ma dobbiamo ragionare partita per partita e ora il nostro unico obiettivo è l’Ascoli. Gli stimoli di sicuro non ci mancano, la salvezza è a portata di mano ma non dobbiamo dimenticare i presupposti che ci hanno sempre accompagnato quest'anno e che ci hanno portato a nove partite dalla fine a essere a buon punto nel raggiungimento dell’obiettivo stagionale", le parole dell'allenatore del Carpi Antonio Calabro in conferenza stampa alla vigilia del match. "Questa gara sarà ancora più dura di quella contro la Ternana, dobbiamo essere pronti a tutto in campo, intensità, entrate dure, ambiente caldo: le situazioni tipiche di quando si affronta una squadra che lotta per non retrocedere", ha proseguito l’allenatore della formazione biancorossa.

"Voglio la stessa cattiveria agonistica dell'Ascoli"

"L'Ascoli nelle ultime due partite in casa ha segnato nei primi minuti, hanno la grande intensità della squadra che lotta per non retrocedere e il messaggio che ho dato ai miei ragazzi è che il loro obiettivo non è meno importante del nostro e in campo dovremo mettere la stessa cattiveria agonistica che metterà il nostro avversario", ha proseguito Antonio Calabro. Che ha poi fatto il punto sulle condizioni del suo Carpi: "Abbiamo ripristinato le energie fisiche e mentali dopo il tour de force delle ultime settimane, abbiamo ancora qualche indisponibile: Mbakogu tornerà ad allenarsi con noi la prossima settimana, Pasciuti è squalificato e non ci saranno Belloni e Nzola che hanno acciacchi. Sabbione viene con noi ma solo per fare numero, perchè il trauma che ha subito al piede non gli consente di scendere in campo", ha concluso Calabro. Che per la sfida contro l'Ascoli dovrà fare a meno degli infortunati Mbakogu, Belloni, Sabbione e Nzola, oltre allo squalificato Pasciuti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche