Empoli, Andreazzoli: "Spezia insidioso, la classifica guardiamola alla fine"

Serie B
andreazzoli_empoli_sito

L'allenatore azzurro alla vigilia della sfida con lo Spezia: "Affrontiamo la miglior difesa considerando le partite in casa, questo la dice lunga sulle difficoltà della partita. Curiamo i particolari, guardando la classifica solo alla fine del campionato. Tante assenze, ma mi concentro sui calciatori che ho a disposizione"

Ben 19 risultati utili consecutivi, con la naturale conseguenza del primo posto in classifica in Serie B. L'Empoli vuole proseguire la marcia verso la Serie A, domani un'altra gara importante contro lo Spezia. Presentata così da Aurelio Andreazzoli in conferenza stampa: "Domani ci attende un confronto difficile e complicato – ha dichiarato l'allenatore azzurro - Lo Spezia è la miglior difesa del campionato se guardiamo le gare giocate in casa, tra le mura amiche ha una media di 1,9, che è di poco superiore alla nostra generale. Giocano con un sistema di gioco simile al nostro e credo che sia una squadra molto difficile da affrontare per come interpreta la gara. Per questo credo che tutto ciò faccia ben capire che tipo di avversario andiamo ad incontrare e che gara dovremo fare. Inoltre troveremo un ambiente caldo, simile a quello visto a Foggia: mi immagino un Picco pieno, con tanta gente allo stadio che vorrà vedere una bella partita e dove troveremo anche tanti nostri tifosi al seguito. Mi auguro che sia una bella partita e una bella giornata di sport senza particolari problemi. Dobbiamo ancora disputare 9 partite e tutte hanno un’incidenza totale sulla classifica. Noi però come sempre detto e fatto, andremo a guardarla alla fine. Da parte mia non faccio proiezioni e non mi do una quota: so quanti punti di vantaggio abbiamo sulle rivali, ma il pensiero è rivolto solo a far bene noi senza fare calcoli particolari".

Sulla formazione

"Abbiamo una lista di indisponibili – ha Andreazzoli -, ma è sempre più corta rispetto a quella dei disponibili: convocherò 22 calciatori per domani e mi concentro su quelli che ho a disposizione. Dispiace moltissimo per Rodriguez, che stava vivendo un periodo di soddisfazione e gli viene a mancare la possibilità di esprimersi. Perdiamo purtroppo per tutta la stagione una pedina importantissima, ma sono incidenti del mestiere e vanno messi in conto pensando comunque a guardare avanti. Il doppio trequartista? Può essere una soluzione, l’abbiamo già provato a potremo ripeterla dall’inizio o a gara in corso. La solidità di una squadra dipende dalla capacità di fare gol ma anche da quella di non subirlo. L’obiettivo è coniugare al meglio le due cose e in questo momento credo che ci stiamo riuscendo. Siamo contenti di questo e personalmente sono contento anche per chi collabora con me, e penso ad esempio a Bianconi e Lazzini, che lavorano molto sulla fase difensiva e che riescono a trasmettere ai ragazzi le mie idee che riescono ad ottenere questi risultati. Non dobbiamo però abbassare l’attenzione, è un obiettivo che vogliamo continuare a perseguire ma serve applicazione da parte di tutti, non solo dei difensori, ma dell’intera squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche