Ascoli, Cherubin verso il recupero: cure per Bianchi

Serie B
cherubin

Parte della seduta con la squadra per Cherubin, che si avvia sempre di più verso il recupero completo. Cure per Bianchi, mentre Pinto verrà sottoposto a esami strumentali dopo l'infortunio al ginocchio subito col Carpi

Dieci punti nelle ultime quattro partite, è un Ascoli in netta ripresa e in grande ascesa verso l'obiettivo salvezza. I bianconeri hanno agguantato Entella e Avellino a quota 36 e sono a -1 dalla salvezza diretta, dopo la vittoria interna contro il Carpi. Neanche il tempo di festeggiare, che Serse Cosmi ha rivoluto di nuovi tutta la squadra subito in campo. C'è da preparare la partita di Foggia, che si giocherà in anticipo venerdì alle 19 allo Zaccheria. Chi è sceso in campo contro il Carpi, ha svolto una seduta rigenerativa. Gli altri, invece, sono stati impegnati in un lavoro metabolico con partite e intermittenti. E' rimasto fermo Bianchi, che si è sottoposto a terapie. Cherubin, invece, sta piano piano rientrando: il difensore ha svolto parte dell'allenamento in maniera differenziata e parte con la squadra. Da monitorare la situazione che riguarda Pinto, uscito contro il Carpi per un problema al ginocchio sinistro. Tra domani e martedì sarà sottoposto agli esami strumentali per capire l'entità dell'infortunio.

Monachello: "Vittoria che ci dà carica"

Autore del gol dell'1-0 contro il Carpi, Gaetano Monachello ha parlato così dell'ultima vittoria: "Siamo partiti aggressivi, portando il loro terzino a sbagliare il passaggio e abbiamo trovato subito il gol con un mio diagonale – ha dichiarato - Più tardi ci ho riprovato, ma ero un po' largo e la palla di Addae mi è arrivata un po' in ritardo. Sono stanchissimo e non vedo l'ora di andare a casa a riposare, per me ogni partita è una guerra e do sempre il 100% perché c'è una Società che non ci fa mancare mai niente. E' stata una partita dura, ma ora non dobbiamo fermarci, ci godiamo stasera i tre punti, ma da domani questa vittoria va già in archivio. Il gol è scontato dedicarlo alla mia ragazza che mi sopporta e alla mia famiglia, ma vorrei che fosse principalmente per il gruppo; ci sono ragazzi che vedete meno come De Feo, Parlati, Venditti o lo staff che sono la nostra forza. Vedo come lavorano e come esultano tutti dopo un gol. Sono orgoglioso di avere dei compagni così. Devo ringraziare ancheCosmi per la fiducia che mi dà, vuole che allunghi la squadra e lo farò finché avrò fiato. Ora testa a Foggia, andremo lì almeno per il pareggio. Questa vittoria ci carica ancora di più perché siamo ancora in corsa per la salvezza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche