Avellino-Perugia, Foscarini: "Prestazione vigorosa, non meritiamo questa classifica"

Serie B

L’allenatore dell’Avellino ha fatto i complimenti ai suoi ragazzi per la vittoria ottenuta sul Perugia, una delle squadre più in forma di quest’ultimo periodo

Una vittoria che mancava dal 24 febbraio, da un 2-1 rifilato al Novara sempre con il Partenio sullo sfondo. L’Avellino torna finalmente a sorridere, lo fa con Foscarini in panchina, tornato ad allenare in serie B a distanza di quasi due anni dalla sua ultima esperienza con la Pro Vercelli. Un successo che vale oro per i biancoverdi che, grazie alla doppietta di Castaldo, salgono a quota 39 punti e si mettono alle spalle la zona playout, distante adesso due lunghezze. Una prova tosta e gagliarda quella di Migliorini e compagni, capaci di non concedere nulla al Perugia e di colpire nei momenti topici della partita. Soddisfatto nel post gara Foscarini, che non avrebbe potuto immaginarsi un debutto migliore di questo: “I miei ragazzi si meritano molti complimenti, dal momento che in questi tre giorni sono stati disponibilissimi capendo che bisognava voltare pagina. Siamo stati in sintonia fin da subito e abbiamo messo in campo una prestazione vigorosa. Castaldo? Non sapevo se far giocare lui o Ardemagni. Poi ho deciso di mandare in campo Gigi per evitare che Matteo venisse fischiato al primo pallone sbagliato.

"Non meritiamo questa classifica"

Foscarini si sofferma poi su De Risio e Di Tacchio: "Avevo paura che in mezzo al campo soffrissero l'inferiorità numerica con il centrocampo del Perugia. Ho chiesto di giocare con pochi tocchi e fare filtro perchè se passavano quei palloni per Cerri e Di Carmine diventava difficile. Si sono ben comportati facendo filtro e giocando con intelligenza. Nel momento in cui sono stato chiamato per venire qui, sapevo che rosa avesse l’Avellino. Guardando i giocatori ho pensato che fosse impossibile avere quella posizione di classifica, per questo ho accettato questa sfida, per dimostrare il valore di questi calciatori. Il difficile però arriva adesso, bisogna dare continuità a questa prestazione".

Parla Molina

Nel post match ha parlato anche Molina: "Se avessi fatto il gol alla fine, che ho sbagliato, forse potevo dire qualcosa di più. Oggi si è visto una squadra con temperamento e carattere: volevamo risollevarci da questa situazione. Dal primo al novantesimo volevamo ottenere questi punti: era troppo importante, siamo lì sotto e i risultati di ieri non erano stati dei migliori. Non potevamo sbagliare. Il mister ci ha dato una grossa mano ma anche Novellino ha meriti in questa vittoria. Li ha chiunque abbia contribuito da giugno a oggi. Era una grande partita a livello di difficoltà: loro e l'Empoli giocano il calcio migliore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche