Cremonese, Tesser: "Soddisfatti del risultato meritato"

Serie B
tesser_getty

"Ne avevamo bisogno, siamo stati compatti in un campo difficile. Adesso prepariamo bene la sfida di martedì contro la Salernitana. Scamacca è un ragazzo che ha qualità e potenzialità importanti, ma deve ancora maturare" ha detto l’allenatore

La Cremonese evita la sconfitta in casa del Palermo grazie alla rete segnata da Scamacca nel finale di partita ma rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria che manca dallo scorso 20 gennaio contro il Parma. Un solo punto conquistato dalla formazione di Tesser che si porta quindi a quota 42 punti in classifica - al 13° posto della graduatoria di Serie B - al termine di una sfida complicato contro un avversario che ambisce alla promozione in Serie A. Nel post gara l’allenatore grigiorosso Attilio Tesser ha analizzato la partita odierna, soffermandosi anche sul momento che sta attraversando la sua squadra. Queste le sue dichiarazioni: “Siamo soddisfatti del risultato. Ne avevamo bisogno e abbiamo meritato. Siamo stati compatti in un campo difficile. Adesso prepariamo bene la sfida di martedì contro la Salernitana. Scamacca è un ragazzo che ha qualità e potenzialità importanti, deve ancora maturare sotto tanti punti di vista come l’intensità. Ho scelto lui perché ha una fisicità importante e ha un grande calcio, speravo quindi su qualche giocata di questo tipo qui. Ha la struttura atletica per gestire al meglio queste situazioni. Se troverà la mentalità giusta, potrà fare una bella carriera”.

E ancora, sul suo allontanamento dall’area tecnica, Tesser ha aggiunto: “Sono stato espulso perché c’è stato un fallo di mano in area del Palermo visto anche dall’arbitro, un fallo non ritenuto da rigore perché le braccia erano vicino al corpo, è stato valutato come involontario. Ho visto il fallo di mano, tra il momento e la tensione particolare ho alzato le braccia e sono stato buttato fuori. Io credo alla buona fede degli arbitri. Cambio strategia dopo aver subito gol? Il Palermo ha avuto occasione al 44’ prima non ha mai tirato. Camara invece ha avuto due occasioni. Non abbiamo mai evitato di ripartire, i rosanero hanno palleggiato di più. È una questione più mentale. Il Palermo ha avuto un’occasione nel primo tempo e direi che è stata l’unica. Noi abbiamo provato in diverse circostanze con Camara, i rosanero hanno palleggiato di più e quindi fai più fatica”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche