Ternana, De Canio: "Serve un’impresa"

Serie B
Luigi De Canio, Ternana (Getty)
de_canio_getty

L’allenatore rossoverde: "Andiamo incontro alla partita più difficile della stagione. Gli avversari sono in grande forma e hanno acquisito una consapevolezza e una dimensione di squadra importante per la categoria"

“Siamo determinati a compiere una impresa e faremo del tutto per riuscirci. Ora dobbiamo pensare al Foggia, poi penseremo alle altre gare”. Con questo spirito l’allenatore della Ternana Luigi De Canio si avvicina alla prossima partita contro i rossoneri di Stroppa. Reduce da due ottimi risultati, l’allenatore rossoverde ha presentato la partita che attende i suoi ragazzi, pronti a tornare in campo alla ricerca di altri punti pesanti per l’obiettivo salvezza: "Andiamo incontro alla partita più difficile della stagione tolte forse solo le mie prime due sulla panchina rossoverde. Loro sono in grande forma e hanno acquisito una consapevolezza e una dimensione di squadra importante per la categoria. Giocano con maturità e sicurezza nei propri mezzi e al momento credo siano l’avversario più insidioso da affrontare in questo momento. E’ più di un mese e mezzo che sono qui e non posso pensare di avere conoscenza profonda dei giocatori, anche se ci sono dei segnali di buon comportamento della squadra durante la settimana".

E ancora: "Poi le partite vanno gestite e in qualche momento abbiamo avuto dei blackout, anche se adesso stiamo migliorando, ma la mia preoccupazione è che non vorrei che si pensi facilmente che tutto possa venire automaticamente. La squadra comunque deve essere sempre ferocemente determinata e attenta anche a soffrire. Serve anche spirito di sacrificio quando il Foggia attaccherà. Loro poi hanno un mix di esperienza, e hanno acquisito la dimensione di squadra di categoria anche con una classifica migliore”. Poi, sulla formazione: “La conferma di Defendi? Lo sapete, lo considero un attaccante e si è sacrificato da terzino a Novara. Per l’out sinistro c’è Zanon, ma non gioca da un po’ e non sappiamo la tenuta. Gasparetto? Deve fare dei controlli e non so altro, vediamo. Si dice meglio una gallina oggi o un uovo domani? Noi non dobbiamo sottovalutare nessuno perché siamo condannati a fare risultato sempre e in campo utilizzeremo tutte le forze a disposizione per ogni match", ha concluso De Canio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche