Virtus Entella, Aglietti: "Classifica corta, a Bari per fare punti"

Serie B

L'allenatore biancazzurro alla vigilia della sfida di Bari: "Abbiamo il giusto mix per fare punti, dobbiamo essere più liberi mentalmente. Salvezza? Mancano poche partite, è vietato sbagliare"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 38^ GIORNATA

Un solo obiettivo: fare punti. La Virtus Entella non può permettersi di sbagliare, neanche in una trasferta difficile come quella di Bari. Ora in zona salvezza, ai biancazzurri serve fare risultato per non finire risucchiata dalle concorrenti della zona bassa della classifica di Serie B. Dopo i 4 punti conquistati nelle ultime due, Alfredo Aglietti chiede concentrazione e carattere: “La partita dell'altro giorno deve darci la carica per affrontare queste ultime cinque gare in cui ci giochiamo davvero tanto - ha detto nella consueta conferenza stampa della vigilia - La classifica è corta, domani sarà una partita importante per raggiungere i propri obbiettivi. Serviranno coraggio e determinazione, perchè il Bari gioca un buon calcio, fino a poche settimane fa erano in corsa per i primi posti e poi hanno avuto qualche pareggio di troppo. Hanno un organico di valore”.

"Abbiamo il giusto mix per fare punti al San Nicola"

In nove per giocarsi una salvezza che, almeno quest’anno, sembra davvero combattuta e imprevedibile: “Ormai le partite restanti sono poche - ha continuato Aglietti - dobbiamo cercare di fare punti da tutte le parti. C'è rispetto per l'avversario ma dobbiamo avere il giusto mix per fare punti. Portare a casa un risultato positivo da Bari sarebbe importante. La quota salvezza potrebbe abbassarsi per gli scontri diretti”. Sulle ultime prestazioni dei suoi, poi l’allenatore ligure ha spiegato: “A volte alziamo il livello di attenzione, perchè sappiamo che contro queste squadre per fare risultato non devi sbagliare niente. Il dover vincere per forza ci porta a reggere un peso in campo che non siamo bravi a gestire. Quando la squadra è libera mentalmente si vede la differenza, contro squadre diciamo superiori quest'aspetto lo abbiamo dall’inizio”, ha concluso.

I più letti