Cittadella, Venturato: "Può succedere di tutto"

Serie B
venturato_cittadella_facebook

L’allenatore: "Siamo contenti, c’è da fare un grande applauso al gruppo perché quando si vincono partite come questa è un segnale importante che deve darci consapevolezza. Ci sono squadre davanti a noi con qualità ma dobbiamo avere voglia di provarci fino in fondo"

Vittoria importante per il Cittadella che sconfigge 2-0 l’Avellino al Partenio Lombardi. Sono ora 61 i punti in classifica della squadra di Roberto Venturato che continua a sognare la promozione in Serie A. Soddisfatto per quanto fatto oggi lo stesso allenatore granata, che nel post partita ha parlato così: "Sicuramente nel primo tempo non abbiamo dato il massimo, ma per fortuna siamo riusciti nella ripresa a portare a casa questa vittoria. Possiamo raggiungere il secondo posto. Io faccio giocare sempre tutti i giocatori a mia disposizione. Volevamo vincere e ci siamo riusciti. Foscarini ha esperienza e qualità. Ha una piazza importante, un pubblico straordinario. Sono convinto che riusciranno a portare a casa il risultato. Nel primo tempo non abbiamo fatto buona prestazione, abbiamo rischiato poco e loro hanno preso solo una traversa con Morosini. Non riuscivamo ad essere pericolosi, mentre nel secondo tempo é andata meglio meglio, abbiamo fatto le cose che sappiamo fare, andati in vantaggio e da lì tutto più facile. Siamo contenti, c’è da fare un grande applauso al gruppo perché quando si vincono partite come questa è un segnale importante che deve darci consapevolezza".

"Può succedere di tutto perché ci sono squadre davanti a noi con qualità ma dobbiamo avere voglia di provarci fino in fondo. Non considero quelli che hanno giocato oggi seconde linee, sono abituato a far giocare tutti quelli della mia rosa, Strizzolo e Arrighini hanno fatto entrambi una buona partita, volevamo provare a vincere oggi, abbiamo meritato di vincere. Il turn-over era una scelta forse anche non coerente. Ne ho cambiati 9 rispetto alla gara vinta con Foggia e devo dire che i ragazzi hanno risposto alla grande. Sono orgoglioso dei miei calciatori. Una prestazione superlativa contro una squadra che ha dei valori e che poteva darci fastidio. Vogliamo giocarci la Serie A fino in fondo. E aver vinto facendo giocare quelli che non hanno giocato sabato significa che ho dei ragazzi fantastici. Abbiamo cercato di portare a casa una vittoria che poteva darci qualcosa in più anche come ulteriore autostima. Sono contento davvero, credetemi. Ed anche meravigliato. Perché i miei calciatori hanno vinto con merito e con profondo rispetto per un avversario in difficoltà".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche