Ascoli-Avellino, Foscarini: "Sono amareggiato, potevamo gestire meglio il vantaggio"

Serie B
L'allenatore dell'Avellino Foscarini, foto Getty

L’allenatore dell’Avellino ha analizzato il pari ottenuto ad Ascoli, svelando una certa amarezza per non essere riuscito a portare a casa i tre punti

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DI SERIE B

CLICCA QUI PER TUTTI GLI HIGHLIGHTS

L’Avellino non riesce a tornare alla vittoria, nemmeno ad Ascoli i biancoverdi centrano i tre punti, dovendosi accontentare di un 1-1 che lascia gli uomini di Foscarini in zona playout. Il gol di Castaldo alla mezz’ora del primo tempo non basta per riassaporare il gusto del successo, l’Ascoli infatti pareggia con Pinto e si tiene stretto il punto restando ancorato all’Avellino in classifica. Contento a metà nel post gara Claudio Foscarini: "Avverto un po’ di rammarico perché volevo vincere, potevamo far meglio per come si era messa la gara. Siamo stati bravi a trovare il gol dell’1-0, ma poi abbiamo peccato di ingenuità in occasione del pari. Nel secondo tempo immaginavo che qualcuno potesse perdere lucidità, poi la sfortuna ha fatto il resto. Sono contento di Wilmots, lo avevo analizzato in settimana. Volevo riproporlo nel centrocampo a tre vista l'assenza di De Risio. Il belga è stato positivo così come tutta la squadra. Peccato perchè avevamo gli spazi per affondare e impensierire maggiormente l'Ascoli".

"Cambi forzati"

Foscarini poi si sofferma sui cambi: “Avrei puntato su Morosini se non si fosse infortunato Marchizza, erano stanchi gli esterni e con Morosini avrei potuto dare una spinta maggiore. Ma il guaio di Marchizza ha cambiato le carte in tavola. Il ritiro? Da allenatore devo analizzare il tutto con lucidità andando in profondità delle cose, devo dire che con il Cittadella abbiamo fatto 70 minuti da buona squadra. Abbiamo sicuramente sbagliato ma non era tutto da buttare, siamo senza dubbio una squadra viva che vuole salvarsi. Non sarà facile, ma quando i ragazzi ti seguono hai molta più fiducia. Era questo il messaggio da lanciare. I messaggi che sono arrivati dagli altri campi sono stati positivi, ma con tre punti sarei stato meglio. Per ciò che concerne gli infortunati infine penso che D'Angelo comincerà ad allenarsi in settimana con noi anche se è fuori da tanto. Pecorini è guarito, però bisogna essere prudenti. Faremo la conta e valuterò il modulo e i titolari. Non posso riproporre i giocatori di oggi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche