Entella, Paroni: "Abbiamo due jolly da giocarci"

Serie B
paroni_twitter

Il portiere: "Possiamo dare un senso diverso al nostro campionato. La situazione è difficile, ma non impossibile e noi non dobbiamo arrenderci. Volpe è un combattente, uno che non mollava mai in campo e in questi giorni sta cercando di trasmetterci la sua cazzimma"

La nuova Entella di Gennaro Volpe si prepara all’esordio e visto il delicato momento la società ha pensato a una iniziativa particolare per coinvolgere più tifosi possibili che possano spingere la squadra verso l’obiettivo salvezza nel prossimo match: “Sabato arriva il Frosinone, dobbiamo scendere in campo in dodici - si legge sul sito ufficiale del club - tutti uniti. Siamo al crocevia di una stagione travagliata, ma non ancora del tutto compromessa.Sarà una sfida senza sconti, per questo servirà giocare le carte che abbiamo a disposizione e trasformarle in carte vincenti. Occorrerà una corsa in più, un coro in più, in un Comunale che si faccia sentire dal primo all'ultimo minuto. La serie B a Chiavari è una favola, un sogno trasformato in realtà. Facciamo in modo che tutto questo non finisca. Torniamo ad essere un muro compatto. La posta in palio sarà altissima. Davanti alle avversità si devono raddoppiare le motivazioni e non sentirsi soli. Per questo sarà importante scendere tutti in campo e coinvolgere anche chi frequenta poco lo stadio. Con voi possiamo farcela. Per voi vogliamo farcela. Siamo artefici del nostro destino. La serie B è ancora di tutti noi. Crediamoci”.

Crederci tutti insieme, come anche il portiere Andrea Paroni ha dichiarato sulle pagine de Il Secolo XIX: “In tutti noi c'è la consapevolezza di essere stati protagonisti di un'annata deludente - ha detto  - di aver reso molto al di sotto delle aspettative, ma ora ci sono due jolly che possono dare un senso diverso al nostro campionato. La situazione è difficile, ma non impossibile e noi non dobbiamo arrenderci. Volpe? Gennaro è un combattente, uno che non mollava mai in campo e in questi giorni sta cercando di trasmetterci la sua cazzimma. Non abbiamo più tempo e in queste due gare che mancano dobbiamo dare tutto quello che abbiamo, il mister, anche se fa strano vederlo in queste vesti, ha toccato i tasti giusti in questi giorni e ora sta a noi”. Appuntamento per la complicata gara contro il Frosinone, che la formazione ligure non può sbagliare.

I più letti