Avellino-Spezia 1-0, decide Castaldo: Foscarini respira. Gol e highlights

Serie B

Con un gol nel finale di partita del suo bomber, la squadra irpina conquista tre punti preziosissimi grazie ai quali esce per una notte dalla zona playoff. Ora sono due i punti di vantaggio sul Novara, tre sull'Ascoli. Domani alle 15 il resto del programma della 41^ giornata

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI AVELLINO-SPEZIA

AVELLINO-SPEZIA 1-0

76' Castaldo (A)

Avellino (4-3-3): Radu; Ngawa (53' Ardemagni), Kresic (83' Morero), Migliorini, Falasco; Gavazzi, Di Tacchio, Wilmots; Molina, Castaldo, Bidaoui (64' D'Angelo). All. Foscarini

Spezia (3-5-2): Manfredini; Corbo, Terzi, Giani; De Col, De Francesco, Juande, Pessina (60' Mora); Gilardino (67' Granoche), Marilungo. All. Gallo

Ammoniti: Pessina (S), Castaldo (A).

Primo tempo

Ultime due giornate del campionato di Serie B, 180 minuti per decidere la corsa per la promozione diretta in Serie A, per i playoff e per la salvezza. Obiettivo che deve ancora raggiungere l'Avellino, in piena zona spareggi per la permanenza nella categoria alla vigilia di questo penultimo turno. Biancoverdi a quota 42 punti insieme all'Ascoli, a -1 dalle posizioni che valgono la salvezza diretta. Al Partenio appuntamento quasi decisivo contro lo Spezia, ormai in una posizione tranquilla di classifica in questo finale di stagione. E' quindi proprio l'Avellino ad aver maggiormente bisogno di questi tre punti, in vista anche dell'ultima partita contro una Ternana che potrebbe essere già aritmeticamente retrocessa. Primi minuti di studio, con le due squadre che faticano a creare occasioni da gol. Sia la squadra di Foscarini che quella di Gallo sono abbastanza imprecise in fase di costruzione, ne rimette quindi lo spettacolo offerto al pubblico del Partenio. Nella fase centrale del primo tempo esce fuori l'Avellino, che prova soprattutto ad affidarsi alle giocate di Molina dalla trequarti in su. Ma per assistere alla prima, vera occasione della partita bisogna attendere il minuto numero 35. Grande giocata di Castaldo che prova il tiro, palla che arriva dopo una deviazione sui piedi Gavazzi che però non riesce a dare la forza giusta per battere Manfredini da ottima posizione. L'Avellino accelera, prova a sbloccare il risultato già nel finale di primo tempo. Ma le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0, dopo 45 minuti bloccati e con pochissime emozioni.

Secondo tempo

Il secondo tempo inizia con l'Avellino in attacco e subito pericoloso: Wilmots ci prova con una bella conclusione dalla lunga distanza, trovando però la pronta respinta di Manfredini. Un'occasione che dà coraggio alla squadra di Foscarini, che vuole a tutti i costi i tre punti per fare un passo in avanti importante verso la salvezza diretta. Ma in campo c'è anche lo Spezia, che si fa vedere con un tiro dalla lunga distanza di Juande che si perde alto sopra la traversa. I bianconeri sono in partita e al 59' costruiscono la prima vera occasione della loro gara: bellissimo assist di De Francesco per Pessina, colpo di testa ravvicinato ma miracolo di Radu a salvare l'Avellino. La partita si è ormai sbloccata, rispetto al primo tempo le squadre sono molto più vivaci favorendo anche lo spettacolo. E al 62' sono i padroni di casa a sfiorare il vantaggio, con Castaldo che per pochi centimetri non arriva alla conclusione vincente su un suggerimento di Ardemagni. Ma proprio nel momento in cui lo Spezia sembrava prendere campo, con l'Avellino incapace di rendersi pericoloso dalle parti di Manfredini, ecco che arriva il vantaggio per la squadra di Foscarini. E a segnarlo è proprio Castaldo: dopo scambio con Ardemagni e conclusione vincente, con la palla che si insacca alle spalle di Manfredini. Ben 76 minuti per sbloccare il risultato, con il Partenio che esplode al gol del solito Gastaldo. E poco dopo il centravanti biancoverde si ripete, con il gol che viene però annullato: la palla, in occasione del cross di Molina, aveva superato la linea di fondo. L'Avellino tiene bene nei minuti finali, gestendo il cronometro e difendendo il prezioso vantaggio. E per la squadra di Foscarini arrivano tre punti pesanti in chiave salvezza.

I più letti