Serie B, Carpi: a parte Belloni, Palumbo e Colombi

Serie B

Prosegue la preparazione del gruppo biancorosso in vista della gara di campionato contro il Bari: lavoro differenziato per Belloni, Palumbo e Colombi. Solo terapie e palestra invece per Nzola

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DI SERIE B

CLICCA QUI PER TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Le ultime fatiche della stagione, poi tempo delle meritate vacanze: Carpi che ha già raggiunto l'obiettivo salvezza grazie ai 52 punti conquistati in classifica fino a questo momento, undicesimo posto che ha permesso alla formazione allenata da Antonio Calabro di vivere con serenità le ultime giornate di campionato. Salvezza ottenuta (obiettivo dichiarato dalla società a inizio stagione) e nessuna possibilità di centrare i playoff, il Carpi si prepara per affrontare in questi ultimi novanta minuti di stagione regolare la gara in trasferta contro il Bari, attualmente sesto e in lotta per un piazzamento playoff. Formazione biancorossa che dopo aver ripreso gli allenamenti nella giornata di ieri, quest'oggi si è ritrovata per una una nuova seduta di lavoro: nella mattinata odierna infatti il gruppo ha svolto esercitazioni sulla forza, trasformazione sul campo e partite a campo ridotto. Le ultime dall'infermeria: Belloni, Palumbo e Colombi hanno svolto un allenamento differenziato, mentre Nzola prosegue nel suo percorso di recupero tra terapie e palestra. Carpi che tornerà al lavoro nel pomeriggio di mercoledì quando è in programma una nuova seduta di allenamento.

Serraiocco: "Futuro? Sono a scadenza, vorrei restare"

Come già successo nell'ultimo turno di campionato contro il Cittadella, anche contro il Bari Antonio Calabro potrebbe dare maggior spazio a chi in questa stagione è stato impiegato di meno. Nell'ultima gara dei biancorossi ad esempio c'è stato l'esordio di Federico Serraiocco, portiere classe 1993: "Il debutto in campionato è una bella soddisfazione, mi sono allenato tutto l'anno con un gruppo affiatato. Sono contento per questa possibilità. In estate sono partiti giocatori molto forti che negli ultimi anni hanno centrato i risultati che tutti conosciamo. I nuovi sono arrivati con tante motivazioni per raggiungere la salvezza. Abbiamo dato tutto, non c'è stata la forza di fare l’allungo per i playoff ma non ci siamo mai fatti risucchiare in zona playout. Il mio futuro? Sono in scadenza di contratto, vorrei restare ma deve decidere la società", ha concluso.

I più letti