Brescia, in 300 per Caracciolo. L'attaccante: "Pronto a decidere il mio futuro"

Serie B
06_caracciolo_getty

In 300 tifosi per consegnare una targa al capitano biancoblu, pronto a prendere una decisione sul suo futuro: "Grazie a tutti, avete sempre tirato fuori il meglio da me. In settimana parlerò con il presidente"

In 300 per Andrea Caracciolo. Lo storico attaccante e capitano del Brescia, che settimana prossima scioglierà le riserve sul suo futuro, ha ricevuto nella serata di venerdì una targa di riconoscimento dai tifosi biancoblu, che lo hanno acclamato senza sosta (“Bandiera di un calcio che non c'è più, onore a te capitano biancoblu”, citava uno degli striscioni) lungo tutto il suo cammino verso il Rigamonti. L'Airone, prossimo ai 39 anni, potrebbe anche pensare di dire basta, ma la decisione definitiva ancora non è stata presa. Certo è, comunque, che non lascerà Brescia, dove potrebbe intraprendere una nuova carriera da dirigente. Intanto lo stesso Caracciolo, attraverso un post su Instagram, ha voluto ringraziare le tante persone che lo hanno accolto calorosamente allo stadio: “Ancora oggi non mi sembra vero. Tutta quella gente, solo per me!Devo aver fatto proprio grandi cose con questa maglia… Ma io non ho fatto niente, se non divertirmi ogni volta che l’ho indossata. È lei che ogni volta che la indosso mi carica. È lei, così bella, che mi emoziona. È lei che sa farmi andare oltre ai dolori, ai malesseri, alle difficoltà come a volte è capitato: Lei sa come tirare fuori il meglio di me. Io l’ho solo sempre amata e rispettata. Grazie di cuore a tutti voi che eravate presenti ieri sera, grazie anche a chi non c’era ma tifa Brescia. In settimana deciderò per il meglio insieme al presidente, ma ieri sera è stata molto importante per me. Grazie Brescia”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche