Il ds Angeloni si presenta: "Il Venezia mi ha colpito subito"

Serie B

Il nuovo ds si è presentato in sala stampa: "l Venezia parte da una rosa di giocatori molto buona. È evidente che con l’allenatore e con la società ci incontreremo, poi faremo le dovute considerazioni"

E’ iniziata la nuova era del Venezia: da Pippo Inzaghi a Stefano Vecchi, passando per Valentino Angeloni, nuovo direttore sportivo del club. Presentato venerdì dal presidente Tacopina, Angeloni ha messo subito le cose in chiaro: “Quello che mi ha colpito maggiormente di questa società è la capacità di aver raggiunto obiettivi prestigiosi in così poco tempo”. Adesso, dopo il “regno” di Inzaghi durato due anni, tocca al nuovo tandem. Tacopina è sicuro, inizia una nuova era: “Questo nuovo inizio ci porterà ai massimi livelli del calcio italiano. Il futuro del Venezia FC non è mai stato così brillante come oggi.” Poi spiega le scelte che hanno portato il “pres” a scegliere il nuovo corso: “Le motivazioni principali sono due: la prima è che sono due persone eccezionali, rappresentano un mix perfetto di voglia di vincere e professionalità; la seconda è che il loro profilo si sposa perfettamente con l’ambizione del Venezia”. Ora testa alla prossima stagione, si ripartirà dalla semifinale playoff contro il Palermo e dalla B. Il sogno del Venezia continua. 

Angeloni: “Partiamo da una buona rosa”

Così il nuovo ds in sala stampa, tra obiettivi e programmi: “La voglia e l’entusiasmo del Presidente sono contagiosi, mi hanno coinvolto a tal punto da rimanere spesso incredulo.”. Ora testa al mercato che verrà: “Il Venezia parte da una rosa di giocatori molto buona – evidenzia Angeloni - È evidente che con l’allenatore e con la società ci incontreremo, poi faremo le dovute considerazioni. Il punto di partenza è sicuramente buono, ma alla base c’è una società solida che ha messo a diposizione risorse tecniche ed umane importanti”. 

I più letti