Venezia, ritiro al via: lunedì raduno al Taliercio, tutti i convocati

Serie B

I ragazzi di Vecchi stanno per iniziare la nuova stagione, fissato per lunedì prossimo il raduno al Taliercio. Dall'11 al 25 luglio il Venezia sarà a Bedollo, presenti Facchin e Signori tra i convocati. Out Caccavallo, Malomo e Tortori

Nuova stagione al via. Il Venezia si prepara per il prossimo anno e dirama la lista dei convocati per il ritiro estivo, che si svolgerà dall'11 al 25 luglio a Bedollo. Presenti sia Facchin e Signori, sul piede di partenza, mentre Caccavallo, Tortori e Malomo non sono stati inseriti nella lista. Queste le decisioni di Stefano Vecchi, subentrato a Pippo Inzaghi (volato a Bologna e in Serie A), pronto ad iniziare al meglio: "Vogliamo ripetere ciò che è stato fatto lo scorso anno - ha detto l'allenatore - ormai non siamo più una sorpresa". Il Venezia ha sfiorato una clamorosa promozione in Serie A arrivando fino alla semifinale playoff contro il Palermo, ora dovrà ribadire quanto di buono fatto l'anno scorso. Nuova stagione al via. 

La lista dei convocati per il ritiro

Tanti giovani, tante promesse e l'entusiasmo dei primi giorni. Il Venezia riparte e lo fa dal Taliercio, il centro d'allenamento. Dall'11 luglio, poi, tutti a Bedollo. Ecco la lista. 

Portieri: Davide Facchin (1987), Danilo Russo (1988), Guglielmo Vicario (1996).

Difensori: Matteo Bruscagin(1989), Francesco Cernuto (1992), Mauro Coppolaro (1997), Maurizio Domizzi (1980), Agostino Garofalo (1984), Marco Modolo (1989), Giuseppe Zampano (1993), Sinisa Andelkovic (1986)

Centrocampisti: Simone Bentivoglio (1985), Marco Pinato (1995), Gianni Fabiano (1984), Marcello Falzerano (1991),  Segre (1997), Francesco Signori (1988), Sergio Suciu (1990). 

Attaccanti: Alexandre Geijo Pazos (1982), Gianluca Litteri (1988), Davide Marsura (1994), Gianmarco Zigoni (1991), Harvey St Clair (1998).

Vengono aggregati al ritiro anche quattro giocatori della primavera: Emanuele Cigagna (1999), Filippo Serena (1999),  Zennaro (2000) e Domenico Rossi (2000).

Angeloni: "Stiamo costruendo il nostro futuro"

E' un Venezia senza limiti, con un nuovo allenatore e un nuovo ds, Angeloni. Tra retroscena curiosi di mercato e nuovi obiettivi, quest'ultimo si è raccontato sul Gazzettino. Prima domanda, St Clair come Under? "Quando Monchi lo prese gli telefonai per fargli i complimenti. Chi conosce il calcio internazionale aveva capito subito la portata di quell’operazione. E infatti i frutti sono arrivati. Il primo anno potrebbe essere di transizione, mi aspetto la sua esplosione nella stagione successiva". Sul grande gruppo trovato: "Non serviranno rivoluzioni, le cessioni avverranno solo a determinate condizioni. Il gruppo ha ottenuto la semifinale playoff e la scelta di Vecchi in panchina è stata condivisa con il presidente Tacopina". I due hanno un bel rapporto: "Ottimo, anche perché parliamo e condividiamo. Alla fine lui mi dice “decici tu” sotto il profilo tecnico, ma ogni scelta viene ponderata e ragionata assieme. In questi anni Tacopina ha impiegato tanto anche a livello di risorse economiche, ad esempio ci sono giocatori con stipendi elevati che hanno mercato solo in Serie C. Non sarà facile riequilibrare i costi - conclude Angeloni - anche perché molti sono fuori lista. E bisognerà lavorare fino all’ultimo per trovare una soluzione". 

I più letti