Venezia, Vecchi: "Dispiaciuto, ma non facciamo drammi"

Serie B
vecchi_inter_getty

L'allenatore ha commentato la sconfitta dei suoi in Coppa Italia contro il Sudtirol: "Il calcio è questo, a volte accadono partite di questo tipo. Potevamo essere più equilibrati nella gestione, siamo stati sorpresi in contropiede"

Dicono che il buongiorno si vede dal mattino, ma Stefano Vecchi - allenatore del Venezia - spera non sia davvero così. Prima partita ufficiale e prima sconfitta in Coppa Italia contro il Sudtirol, squadra di Serie C. Colpa di un contropiede in cui il Venezia era scoperto, gambe un po' pesanti e prima fase di rodaggio per i ragazzi di Vecchi, tra cui tantissimi giovani: "Niente drammi però", assicura l'ex allenatore dell'Inter Primavera: "Sono dispiaciuto, ma non bisogna fare nessun processo". Tradotto: fiducia. Vecchi predica calma in sala stampa. 

"Il calcio è questo"

Il commento di Vecchi: ""Il calcio è questo, a volte ci sono gare di questo tipo. Potevamo essere più equilibrati nella gestione della palla, siamo stati sorpresi da un contropiede. Quando saremo in condizione migliore spero di non prendere più gol simili. Abbiamo creato moltissimo, Offredi è stato bravo, noi siamo stati un po' imprecisi. Bentivoglio ha sempre fatto la mezzala a centrocampo, alla prima di campionato Pinato sarà squalificato e possono essere lui, Segre o Suciu il sostituto. A volte ha fatto bene, in altri casi un po' meno". 

"Cercheremo di migliorare"

Continua Vecchi: "Vrioni ha fatto bene, si è creato tante occasioni. Ho fatto queste scelte in funzione delle condizioni dei centravanti. Zigoni e Litteri non sono al top, Geijo e Marsura sono fermi, Di Mariano è uno che può fare i due ruoli. In alcune situazioni nel primo tempo siamo stati poco fluidi nel possesso palla. Il SudTirol ha un organico collaudato e il loro spessore si vede bene, in diverse occasioni lì abbiamo messi sotto e siamo stati puniti dalla foga di voler vincere la partita". Conclude l'ex Inter: "Adesso cercheremo di fare altre amichevoli, sarebbe stato buono fare altre gare ufficiali. Qualche giocatore è uscito acciaccato, gli altri sono problemi di poco conto, ora ci serve la giusta continuità". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche