Lecce Ascoli, Scavone fuori pericolo: tac negativa ma resta in osservazione

Partita sospesa al Via del Mare nell'anticipo della 22^ giornata di Serie B: dopo pochi secondi di gioco, il centrocampista giallorosso Scavone è vittima di un violento scontro aereo con Beretta. Impatto a terra e perdita dei sensi per il giocatore soccorso in campo: TAC dall'esito negativo per il ragazzo, trasportato in ospedale dove sarà tenuto in osservazione per almeno 24 ore. Match interrotto dall'arbitro Baroni, Lecce-Ascoli rinviata a data da destinarsi

PAURA AL VIA DEL MARE: TUTTE LE FOTO

PRESIDENTE LECCE: "SCAVONE FUORI PERICOLO". VIDEO

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Meno di un minuto è durato l’anticipo della 22^ giornata di Serie B al Via del Mare tra Lecce ed Ascoli, match rinviato a data da destinarsi a causa dell’enorme spavento nelle primissime fasi del match. Dopo pochi secondi di gioco, infatti, uno scontro fortuito tra Giacomo Beretta e Manuel Scavone ha causato la perdita dei sensi di quest’ultimo: è stato infatti il centrocampista classe 1987, 18 presenze e due gol in stagione, ad avere la peggio nello scontro aereo e nell’impatto con il terreno di gioco. Attimi di terrore in campo, soprattutto per la caduta del calciatore che ha imposto l’immediato ingresso dei soccorsi su sollecitazione dei giocatori. Pronte le cure dei sanitari ma non dell’ambulanza, entrata in campo circa tre minuti dopo l’episodio grazie all’intervento dei giocatori leccesi che hanno aperto un varco attraverso i cartelloni pubblicitari. Fortunatamente alcune fonti dal campo hanno riportato come Scavone abbia ripreso coscienza dopo diversi minuti, sebbene fosse ancora in stato confusionale. Il giocatore è stato quindi trasportato in ospedale in ambulanza per tutti gli esami del caso. A colloquio con le squadre ancora sotto shock, l'arbitro Baroni ha imposto il rinvio dell’incontro a data da destinarsi: impossibile disputare un match durato meno di un minuto ma dal delicatissimo episodio che ha visto protagonista Manuel Scavone.

TAC negativa per Scavone: è fuori pericolo

Va registrato come il 31enne giocatore del Lecce non sia mai andato in arresto cardiaco: subito dopo lo scontro e la caduta, Ciciretti e Mancosu hanno estratto la lingua di Scavone salvandogli praticamente la vita. Battito sceso così a 20, è seguito poi un massaggio cardiaco dello staff sanitario senza ricorrere all’uso del defibrillatore. Prima di essere sistemato sull’ambulanza, il giocatore ha ripreso conoscenza parlando senza problemi: segnali incoraggianti confermati dalle diverse TAC (cranio, cervicale e torace) tutte dall’esito negativo per Scavone, giocatore fuori pericolo che si trova nell'Ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Il ragazzo sarà tenuto in osservazione con un ricovero precauzionale in Neurochirurgia per almeno 24 ore.

1 nuovo post
TAC dall'esito negativo per Manuel Scavone: il centrocampista giallorosso è fuori pericolo e sarà tenuto in osservazione per almeno 24 ore presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Ricovero precauzionale per il giocatore dopo il violento scontro di gioco nelle fasi iniziali di Lecce-Ascoli, match rinviato a data da destinarsi
- di luca.cassia
Il presidente del Lecce in conferenza stampa ha parlato delle condizioni di Manuel Scavone: "Siamo più sereni rispetto ai momenti vissuti in campo. La Tac pare abbia dato esito negativo. Scavone si è ripreso in campo. Le prime notizie sono di cauto ottimismo. Vedendo le facce dei giocatori non aveva senso disputare questa gara. Questa società è una famiglia, conta che il ragazzo stia bene. Non vedo l’ora di andarlo a trovare in ospedale"
- di Redazione SkySport24
Comunicato Lecce: "Le condizioni di Scavone sono comunque buone. I medici hanno già eseguito diverse Tac: cranio, cervicale e torace, tutte con esito negativo, quindi senza lesioni interne. Poiché il paziente ha perso conoscenza, i medici del Pronto Soccorso, d’intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale in Neurochirugia, dove sarà tenuto in osservazione per almeno 24 ore”.
- di Redazione SkySport24
Come comunicato dal bollettino diffuso dalla struttura ospedaliera, dal momento che Scavone ha perso conoscenza i medici del Pronto Soccorso, d’intesa con il neurochirurgo di turno, hanno deciso il ricovero precauzionale in Neurochirurgia dove sarà tenuto in osservazione per almeno 24 ore
- di luca.cassia
Le condizioni del giocatore sono comunque buone. I medici hanno già eseguito diverse TAC: cranio, cervicale e torace, tutte con esito negativo
- di luca.cassia
Manuel Scavone è fuori pericolo: giunto nel Pronto Soccorso dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, i medici hanno prestato le prime cure riscontrando un forte trauma commotivo con momentanea perdita di coscienza
- di luca.cassia
Prima di essere sistemato sull’ambulanza, il giocatore ha ripreso conoscenza parlando senza problemi: segnali incoraggianti confermati dalla TAC cranica dall’esito negativo per Scavone, giocatore fuori pericolo che si trova in ospedale per ulteriori accertamenti
- di luca.cassia
Battito sceso così a 20, è seguito poi un massaggio cardiaco dello staff sanitario senza ricorrere all’uso del defibrillatore
- di luca.cassia
TAC negativa per Scavone
Va registrato come il 31enne giocatore del Lecce non sia mai andato in arresto cardiaco: subito dopo lo scontro e la caduta, Ciciretti e Mancosu hanno estratto la lingua di Scavone salvandogli praticamente la vita
- di luca.cassia
A colloquio con le squadre ancora sotto shock, l’arbitro Baroni ha imposto il rinvio dell’incontro a data da destinarsi: impossibile disputare un match durato meno di un minuto ma dal delicatissimo episodio che ha visto protagonista Manuel Scavone
- di luca.cassia
Il giocatore è stato quindi trasportato in ospedale in ambulanza per tutti gli esami del caso
- di luca.cassia
Fortunatamente alcune fonti dal campo hanno riportato come Scavone abbia ripreso rapidamente coscienza, sebbene fosse ancora in stato confusionale
- di luca.cassia
Pronte le cure dei sanitari ma non dell’ambulanza, entrata in campo circa tre minuti più tardi all’episodio grazie all’intervento dei giocatori leccesi che hanno aperto un varco attraverso i cartelloni pubblicitari
- di luca.cassia
Attimi di terrore in campo, soprattutto per la caduta del calciatore che ha imposto l’immediato ingresso dei soccorsi su sollecitazione dei giocatori
- di luca.cassia
Dopo 30 secondi di gioco, infatti, uno scontro fortuito tra Giacomo Beretta e Manuel Scavone ha causato la perdita dei sensi di quest’ultimo: è stato infatti il centrocampista classe 1987, 18 presenze e due gol in stagione, ad avere la peggio nello scontro aereo e nell’impatto con il terreno di gioco
- di luca.cassia
Meno di un minuto è durato l’anticipo della 22^ giornata di Serie B al Via del Mare tra Lecce ed Ascoli, match rinviato a data da destinarsi a causa dell’enorme spavento nelle primissime fasi del match
- di luca.cassia
Ripercorriamo quanto accaduto nella serata al Via del Mare, teatro dell'anticipo della 22^ giornata di Serie B tra Lecce ed Ascoli durato meno di un minuto dopo gli attimi di terrore che hanno coinvolto Manuel Scavone
- di luca.cassia
Scavone non è mai andato in arresto cardiaco: prima di essere sistemato sull’ambulanza, il giocatore ha ripreso conoscenza parlando senza problemi
- di luca.cassia
Scavone si trova in ospedale per sottoporsi ad una tac cranica: subito dopo lo scontro lo staff sanitario del Lecce, i dottori Palaia e Congedo, il cardiologo Tondo e il rianimatore Tiano, hanno avviato un intervento bocca a bocca senza ricorrere all’uso del defibrillatore
- di luca.cassia

Il Lecce nel prossimo turno di campionato sarà impegnato nel posticipo del lunedì in trasferta a Venezia

- di Redazione SkySport24

Match rinviato al Via del Mare

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Scavone; Mancosu; La Mantia, Palombi. All. Liverani

Ascoli (4-3-2-1): Milinkovic-Savic; Valentini, Brosco, Padella, D'Elia; Cavion, Casarini, Frattesi; Ninkovic, Ciciretti; Beretta. All. Vivarini

I più letti