Palermo, è caos sull'iscrizione alla Serie B. La società: "Solo un problema tecnico"

Serie B

Ore di tensione a Palermo per l'iscrizione al prossimo campionato. Secondo la Lega di Serie B, che pubblicherà un comunicato solo nelle prossime ore, la società rosanero non avrebbe presentato la documentazione necessaria. Secondo il club una pec sarebbe stata inviata alle 23:59. Il direttore finanziario di Arkus Network in conferenza stampa: "Problema di natura tecnica non dipeso da noi. La fideiussione arriverà e tutto sarà chiarito. Siamo tranquilli"

Tensione a Palermo. Secondo la Lega di Serie B la società rosanero non avrebbe depositato la documentazione necessaria all’iscrizione al prossimo campionato. E’ quanto è trapelato nei minuti attorno alla mezzanotte (termine fissato per la presentazione della documentazione necessaria). Proprio l’incertezza ha fatto radunare nel piazzale antistante lo stadio una cinquantina di tifosi che avrebbero bloccato l’ingresso degli uffici del Barbera. Un clima teso, con la polizia presente per evitare disordini.

Consegna non in originale?

Dalla società, però, e dai giocatori, secondo quanto riferito dal nostro Gianluca Di Marzio a Calciomercato l’Originale, è filtrato altro: la pec con tutta la documentazione sarebbe stata inviata alle 23:59. Le verifiche successive però della Lega di Serie B avrebbero confermato come la Pec inviata non avrebbe avuto i requisiti richiesti e non sarebbe stata consegnata in originale, come richiesto. Nelle prossime ore comunque la situazione sarà più chiara: la Lega pubblicherà un comunicato per chiarire tutto.

Tuttolomondo: "Problema tecnico. Abbiamo rispettato i tempi"

Il direttore finanziario di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo, ha parlato in conferenza stampa: "Non nutriamo nessuna preoccupazione per l’iscrizione al campionato. La polizza sta arrivando via PEC a noi e alla Lega, il tutto nasce da un problema di natura tecnologica. Abbiamo inviato due comunicazioni in merito ieri: la prima alle 21.10 e poi alle 23.59, nella quale abbiamo fornito la documentazione necessaria e adempiuto alle normative vigenti. Le fideiussioni vengono generate dal sistema in automatico, ci hanno avvisato che c'erano dei problemi e che sono stati riparati stamane alle 10.27. Mi è arrivato un messaggio whatsapp in cui mi è stato confermato che la PEC sta arrivando. Il disguido non è addebitabile al Palermo. Oggi devo documentare che abbiamo adempiuto a tutti gli obblighi. Alle 17 di ieri è stata inviata la domanda di iscrizione alla Lega e In Covisoc non potranno smentire. Da un punto di vista tecnico, l’iscrizione è regolare. Da qui a qualche minuto arriverà la fideiussione e metteremo la parola fine a questa vicenda. Perché alle 23.59? Ricordo che fino a qualche tempo fa il Palermo era in C e nessuno avrebbe concesso alcuna fideiussione. Ho individuato una compagnia bulgara che ci ha rilasciato questa fideiussione, noi abbiamo gestito il tutto per tempo e attivato il broker i primi di giugno. Venerdì abbiamo avuto la notifica positiva ed effettuato il bonifico bancario con la compagnia che ha emesso la fideiussione. Alla città di Palermo posso dire che abbiamo sottoscritto un impegno e lo stiamo rispettando. Se non dovessero accettare l'iscrizione? Non valuto neanche quest'opportunità al momento. Vorrei far presente che il Palermo era afflitto da così tanti problemi che nessuna compagnia avrebbe attivato una fideiussione. Abbiamo ricevuto tante perplessità, poi è stata rilasciata dopo che la proprietà ha prestato garanzie personali in merito. La querelle con Orlando? Io l’ho definita una caduta di stile perché ha fatto riferimenti sulla proprietà "dentro e fuori dal campo”: ha emesso un giudizio sulla valutazione delle persone. Ma noi non ci siamo mai conosciuti. Dal punto di vista tecnico-giuridico siamo stati aggrediti a più riprese, ma le incombenze sorte non dipendono dalla società. Il Venezia avrà il diritto di ricorrere, ma pure noi e siamo pronti ad andare anche al Tar. Alle 17 di ieri la fideiussione non c’era, ma solo la documentazione. Sappiamo che dal punto di vista tecnico è tutto a posto. Tra i vari pagamenti inoltre, abbiamo sanato debiti verso lo Stato: erano anni che non si pagavano. La fideiussione era l’ultimo dei nostri problemi. Per i pagamenti alla squadra, invece, è un problema di tempi. Alcuni bonifici sono partiti ieri. L’incarico del broker (Cammilleri) è stato portato a termine. Il nostro dovere finisce lì. Ha confermato che la fideiussione è stata rilasciata. Il documento è ufficiale, se non fosse così sarebbe pronta una denuncia. LEV INS ci ha detto che la fideiussione sta arrivando. Noi abbiamo pagato la bolletta, ma non ci è stato erogato il servizio. Se la fideiussione non arrivasse, potremmo anche agire contro la compagnia assicurativa. State certi che gli interessi del Palermo li tuteleremo fino alla fine. Il precedente dell'Avellino? Non lo conosco, ma i precedenti si differenziano. Se fosse arrivata, avremmo consegnato la fideiussione in forma cartacea. L’emissario era lì per questo. Il deposito in via telematica, comunque, è più che sufficiente. Credo che alla fine prevarrà la sostanza alla forma”.

Le parole del sindaco di Palermo

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo: "Città e tifosi hanno diritto di sapere cosa sta succedendo e ragioni di eventuale mancata iscrizione in serie B. Una situazione di confusione che speravamo di non rivivere. Ci auguriamo che la confusione non si trasformi in ennesima beffa e ennesimo danno per il calcio a Palermo".

I più letti