Serie B, i risultati della 22^ giornata: Perugia, scatto playoff. Colpo Venezia col Chievo

Serie B
perugia_lapresse

Due pesanti vittorie esterne nelle gare della 22^ giornata di Serie B giocate domenica alle 15. A Castellammare il Perugia di Cosmi supera la Juve Stabia grazie alla doppietta di Iemmello su calcio di rigore: decisivo l'attaccante che poteva partire nell'ultimo giorno di mercato, Cosmi al secondo successo di fila dal suo ritorno. Blitz del Venezia a Verona contro il Chievo: decide Capello

Juve Stabia-Perugia 1-2

18’ rig. e 71’ rig. Iemmello (P), 25’ Canotto (J)

 

JUVE STABIA (4-3-3): Provedel; Vitiello, Ricci, Allievi (73’ Tonucci), Fazio; Mallamo, Calò, Addae (80’ Rossi); Canotto, Forte, Di Gennaro (59’ Di Mariano). All: Caserta

 

PERUGIA (3-5-2): Vicario; Rosi, Angella, Gyomber; Mazzocchi, Falzerano, Konate (46’ Carraro), Nicolussi, Nzita (81’ Rajkovic); Falcinelli (68’ Melchiorri), Iemmello. All: Cosmi

 

Ammoniti: Konate (P), Fazio (J), Angella (P), Nzita (P), Addae (J), Melchiorri (P)

 

Soltanto poche ore fa poteva partire, invece Pietro Iemmello ha regalato tre punti pesantissimi al Perugia. È stata dell'attaccante biancorosso - che nell'ultimo giorno di calciomercato è stato cercato con insistenza sia dal Parma che dal Pescara - la doppietta che ha permesso alla squadra di Serse Cosmi di conquistare una vittoria determinante in chiave playoff: sul campo della Juve Stabia Iemmello è stato freddissimo per ben due volte dal dischetto. Dopo il minuto di silenzio osservato in memoria di Luciano Gaucci, gli umbri sono partiti subito forte e sono passati in vantaggio già al 18' con "Re Pietro", che dagli undici metri ha spiazzato per la prima volta Provedel. Poco dopo, al 25', è arrivato il pareggio dei padroni di casa con Canotto. Nella ripresa, dopo una girandola di cambi, il secondo rigore decisivo dell'ex Foggia e Sassuolo. Seconda vittoria consecutiva in due panchine per Cosmi e scatto playoff per il suo Perugia, che adesso si trova al sesto posto in classifica con 33 punti, soltanto due in meno del Pordenone secondo. La Juve Stabia rimane a quota 28 punti e mantiene una lunghezza di vantaggio sulla zona playout.

Chievo-Venezia 0-1

31’ Capello (V)

 

CHIEVO (4-3-3): Semper; Dickmann, Leverbe, Cesar, Renzetti; Esposito (46’ Giaccherini), Obi, Segre; Meggiorini, Vignato (59’ Ceter Valencia), Djordjevic (80’ Grubac). All: Marcolini

 

VENEZIA (4-3-3): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Cremonesi, Ceccaroni; Maleh, Fiordilino, Lollo (68’ Caligara); Monachello (68’ Longo), Aramu (80’ Fiordaliso), Capello. All: Dionisi

 

Ammoniti: Lollo (V), Leverbe (C), Obi (C), Segre (C), Cesar (C), Longo (V)

 

Colpo del Venezia contro il Chievo. Al Bentegodi vittoria importante della squadra di Dionisi, che si impone grazie al gol di Alessandro Capello al 32' e porta a quattro la striscia di risultati utili consecutivi: il successo di Verona proietta gli arancioneroverdi (27 punti) momentaneamente fuori dalla zona playout. Frena ancora il Chievo di Marcolini (30 punti), che dopo il ko interno si ritrova fuori dalla griglia playoff.

L'esultanza di Capello dopo il gol al Chievo (ph. Lapresse)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche