Razzismo in Pisa-Chievo, la denuncia dei gialloblù: "Obi oggetto di una squallida frase"

Serie B
©Getty
obi razzismo

Il club gialloblù ha denunciato l’accaduto con una nota sui propri canali ufficiali: Marconi avrebbe detto all’indirizzo di Obi “la rivolta degli schiavi”. L’episodio è stato condannato dal Chievo, che si è lamentato anche di un mancato provvedimento disciplinare

SERIE B, RISULTATI DELLA 14^ GIORNATA

Un brutto episodio di razzismo è stato denunciato dal Chievo Verona con una nota ufficiale, accaduto durante la sfida col Pisa, terminata col punteggio di 2-2. Nel comunicato del club gialloblù viene riportato che il centrocampista nerazzurro Michele Marconi si sarebbe rivolto a Joel Obi con l’espressione "la rivolta degli schiavi", in merito alla quale "la società esprime la massima solidarietà verso il suo giocatore, oggetto di una infamante e squallida frase, che nulla ha a che fare con i più elementari e basilari valori di sport, etica e rispetto". 

Il Chievo contro il razzismo

vedi anche

Monza, Boa e Balo protagonisti del video di Natale

Ancora, il club ha condannato fermamente il comportamento dell’avversario e si è detto rammaricato perché "ad una frase sentita dai più in campo non sia seguito alcun provvedimento disciplinare: né da parte dell’arbitro, né da parte dell’assistente e quarto uomo, né il procuratore federale". "Il Chievo continuerà a restare in prima linea nella lotta contro ogni forma di razzismo o violenza, dentro e fuori da qualsiasi campo di gioco" è la chiosa della società.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.