Pisa-Chievo, Marconi deferito per la frase razzista a Obi

Serie B

Il procuratore federale ha deferito il giocatore del Pisa che lo scorso 22 dicembre, durante la gara contro il Chievo, avrebbe “utilizzato parole di contenuto discriminatorio e denigratorio per motivi di razza nei confronti dell'avversario”

A un mese e mezzo dalla frase razzista che Michele Marconi avrebbe pronunciato rivolgendosi a Joel Obi del Chievo, gli sviluppi della vicenda hanno portato al deferimento del giocatore del Pisa. Così ha deciso il procuratore federale Giuseppe Chinè, “per aver utilizzato parole di contenuto discriminatorio e denigratorio per motivi di razza nei confronti dell'avversario”.
 

Marconi, nel corso della partita di Serie B tra Pisa e Chievo del 22 dicembre scorso, avrebbe usato una frase razzista indirizzata al centrocampista nigeriano Obi, con il club veneto che aveva denunciato l'episodio a fine partita, lamentando che nessuno fosse intervenuto a gara in corso nonostante quelle parole fossero state "sentite dai più". La Procura federale aveva immediatamente aperto un'indagine che ora ha portato al deferimento.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport