Livorno, Foscarini: "Dobbiamo ripartire"

Serie C - Lega Pro
livorno_lapresse

L'allenatore degli amaranto pronto per la super sfida contro l'Arezzo: "Gara importante, ho fiducia nella squadra". Intanto, il presidente Spinelli è pronto a lasciare: "A giugno cedo la società gratis, mi piacerebbe se a rilevarla fossero Lucarelli e Protti"

Dopo un avvio più che promettente, il Livorno sta cominciando a faticare. Appena una vittoria nelle ultime cinque partite di Lega Pro, Alessandria e Cremonese che ora sono rispettivamente a +10 e +6 dagli amaranto, che mantengono il terzo posto della classifica. Una situazione complessa, che potrebbe essere sbrogliata contro l’Arezzo quarto, in una delle partite più importanti di questo finale di stagione: “Sarà una gara molto molto importante, tosta e veritiera per la nostra classifica”, ha detto Foscarini in conferenza stampa. “L’Arezzo è una squadra forte, ben messa in campo con delle buone individualità. Loro stanno avendo un cammino simile al nostro, lo dicono le statistiche. In settimana - continua l’allenatore del Livorno - abbiamo parlato con i ragazzi. Dopo il ko con il Siena di sabato scorso dobbiamo ripartire. Non dobbiamo guardare a quello che ci manca, ma pensare a fare bene noi. Io ho fiducia in questo gruppo. Abbiamo sempre ante risorse e da domani dobbiamo far vedere che ci siamo”. Sugli obiettivi: “Noi dobbiamo guardare di partita in partita cercando di fare bene e di ottenere il miglior piazzamento possibile in classifica“. Sugli infortunati: “Per domani recuperiamo Benassi, prossimamente ci sarà Vantaggiato. Giandonato sta migliorando sempre di più“.

Spinelli, aria di addio: “Cedo il Livorno gratis” - Il presidente amaranto sembra ormai pronto a lasciare a fine stagione: “È il momento di passare la mano - ha detto in settimana - A giugno pago tutto ciò che c’è da pagare, non lascio un euro di debiti. Chi vuole il Livorno si faccia avanti. Lo cedo gratis. E dico di più: sono pronto a fare da sponsor per la prossima stagione con un contratto da 500mila euro, a dimostrazione che ci tengo a questa società. Ho già spiegato tutto ai miei dirigenti”. Una suggestione: “Mi piacerebbe se a rilevare il Livorno fossero Protti e Lucarelli. Pago tutto io fino a fine giugno, poi cedo la società a loro senza volere un euro. Più di così non posso fare. È mai possibile che a Livorno non ci siano imprenditori in grado di acquisire la società a queste condizioni? Mica devono andare in serie A, ma assicurare continuità e magari una dignitosa serie B. Io sono pronto a fare da sponsor e da finanziatore senza avere nulla in cambio”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.