Venezia, Inzaghi: "Fatto qualcosa di irripetibile"

Serie C - Lega Pro

L'allenatore del Venezia gioisce per il double conquistato dai suoi: "La vittoria della Coppa Italia Lega Pro è stata la ciliegina sulla torta di una stagione incredibile. Triplete? Ci penseremo tra i 15 giorni, ora godiamoci il momento". Sul futuro in B: "Ora diventa tutto più difficile, pensare al triplo salto è prematuro"

Double inseguito, double conquistato. Per il Venezia è ancora tempo di far festa, perchè dopo la promozione in Serie B è arrivato anche il trionfo (3-1 al Matera) in Coppa Italia Lega Pro. Tra 15 giorni la squadra di Pippo Inzaghi proverà anche ad acciuffare uno storico triplete: “Non ci penso, sono sincero: mi voglio godere questo double, che è già qualcosa di meraviglioso”, ha raccontato Inzaghi in esclusiva. “Al triplete ci penseremo tra tra due settimane, sarebbe chiedere troppo. I ragazzi sono stati bravi: dopo aver raggiunto la Serie B in quel modo non li ho fatti festeggiare, non li ho fatti mollare nulla perchè ci tenevo a fargli vincere anche la Coppa Italia, che è stata la ciliegina sulla torta di questa stagione bellissima. Ora è giusto che facciano festa, che si riposino un po’, poi dopo vedremo quello che succederà in Supercoppa”.

Sogno triplo salto

Recentemente è successo a Cesena, Novara e Frosinone, quest’anno potrebbe accadere anche con la SPAL. Il doppio salto (sarebbe triplo per il Venezia, che arriva dalla D) è possibile? “Intanto tengo a dire che il Venezia con Tacopina ha già fatto qualcosa di irripetibile: erano 70 anni che in Italia una squadra non faceva dalla D alla B in due stagioni”, ha continuato Inzaghi. “Sono state due promozioni consecutive incredibili, io l’anno scorso non c’ero ma bisogna dare adito a questa società di aver fatto qualcosa di complicato nel migliore dei modi. Ora diventa tutto più difficile, pensare al prossimo anno è prematuro. ci sederemo con calma al tavolo e capiremo quello che il Venezia e il suo presidente possono fare in Serie B. Vedremo se Tacopina avrà intenzione di portare avanti il progetto vincente: sono comunque discorsi prematuri, è chiaro che il Venezia il Lega Pro era un lusso e in B dovremo migliorare in tante situazioni. Quando ci incontreremo vedremo cosa si potrà fare, intanto godiamoci questo momento e questa seconda promozione consecutiva. È stato fatto qualcosa di incredibile, ho avuto giocatori esemplari e dediti al sacrificio. Domenica ci sarà la festa allo stadio, spero che i giocatori se lo godano appieno”. in chiusura anche una battuta su Simone, pronto al secondo derby di campionato: "Quest’anno ci ha abituato a fare piccoli miracoli, già vincere in Coppa contro la Roma è stata un’impresa. Gli auguro di fare un bel derby e che possa ambire all'impresa in finale: giocheranno contro la Juve, che oggi secondo me è la più forte d'Europa. Speriamo si concentrino sulla Champions..."

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.