Como, niente soldi dalla Sig.ra Essien: addio Lega Pro, sarà Serie D

Serie C - Lega Pro
akosua_puni

Scadono i termini per l'affiliazione, la squadra dovrà ripartire dalla Serie D. La moglie di Michael Essien - ex centrocampista del Milan - si era presentata puntando alla Serie B: "Creeremo le condizioni per essere promossi"

"Creeremo le condizioni per salire in Serie B". Akosua Puni - moglie dell'ex calciatore del Milan Michael Essien, 20 presenze nella stagione 2013/14 - parlava così qualche mese fa, subito dopo aver rilevato il Como in Lega Pro. Oggi, però, dopo qualche mese, la situazione è precipitata: la società non potrà iscriversi al prossimo campionato della vecchia Serie C per "la scadenza dei termini previsti dalle norme per inoltrare la richiesta di affiliazione". Tradotto: non sono arrivati i soldi necessari dalla Signora Essien, che appena qualche tempo fa comprò il Como per 237mila euro. Risultato? Favola finita male: ora il club dovrà ripartire dalla Serie D. 

Storia non a lieto fine

E pensare che a marzo, quando lady Essien comprò la società, c'era tanto entusiasmo. Tifosi impazziti per la prima allo stadio della nuova presidentessa, che tra l'altro aveva parlato così: "Saremo presto in città per presentarci. Siamo onorati di essere qui e di entrare in un club con oltre 100 anni di storia. Grazie al curatore Di Michele per il grande lavoro fatto. Gli impegni sono quelli di far crescere prima squadra e settore giovanile. Creeremo le condizioni per portare il Como in serie B al più presto e valorizzare i nostri talenti". Favola amara però, perché adesso - con tutta probabilità - il Como dovrà ripartire dalla Serie D. Addio Lega Pro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.