Siena, riscatto immediato post-Livorno: Santini protagonista

Serie C

I bianconeri si riscattano dopo la sconfitta decisiva contro il Livorno e rifilano 2 reti alla Pistoiese. Protagonisti del match Gerli e il solito Santini, arrivato nel mercato di gennaio e subito "on fire" con Mignani

Il Siena di Mignani è sempre lì. Battagliero, orgoglioso, fiero. Mister Mignani voleva il riscatto ed è arrivato: "Dopo la sconfitta col Livorno ci sentiamo ancora più forti". Risultato? 2 gol alla Pistoiese, il Siena "tiene botta" e guarda avanti. Secondo in classifica e dietro il Livorno, capolista con 60 punti (i bianconeri sono a 58, ma hanno una gara in più). Campionato equilibrato, terzetto di testa molto corto e il sogno Serie B ancora vivo. Dopo la stagione dello scorso anno Mignani vuole regalare un sorriso ai suoi tifosi, quest'anno può essere quello giusto per sognare il gran ritorno in Serie B. Mai dire mai, l'obiettivo è alla portata. Intanto, due reti alla Pistoiese per riscattarsi e tornare a sognare. Il Siena c'è. 

Santini sempre protagonista

Sempre lui, sempre Claudio Santini. Ormai è il protagonista di giornata in casa Siena. Arrivato a gennaio in prestito dall'Ascoli, l'attaccante si sta rivelando decisivo. Già 3 gol coi bianconeri, una sfida scelta da lui stesso che lo sta ripagando giorno dopo giorno. E ovviamente rete dopo rete. Ma chi è Claudio Santini? Ragazzo semplice, ama il calcio, si è tatuato un pallone ed è pure... laureato: "E' difficile conciliare sport e studio, io ce l'ho fatta e ne vado fiero. La mia famiglia mi è stata vicina, mi ha spronato a farlo. Mi svegliavo presto per studiare e poi andavo agli allenamenti. Fisiologia l'esame più ostico di sempre, la difesa del Livorno quella più difficile da superare. Il Siena, ora, per sorridere: "E' un gruppo di amici, ho fatto la scelta giusta e sono contento". Già 3 reti in stagione, nulla a che vedere con l'Ascoli: "Non c’era la possibilità di restare lì, la mia paura era quella di non avere continuità, volevo continuare a dimostrare il mio valore. Ho scelto Siena perché per me era la situazione migliore per le mie caratteristiche di giocatore - conclude Santini - mi piaceva pormi come obiettivo la prima posizione in campionato". Mai dire mai...

I più letti