Juve Stabia-Cosenza, Braglia: "Un calo ci sta, ma faremo bene"

Serie C

L'allenatore della formazione rossoblù presenta la sfida in trasferta contro la Juve Stabia: "Affronteremo una squadra costruita con molta intelligenza. In campo i miei ragazzi si caricano di responsabilità, arrivando in rincorsa un calo ci può stare"

Provare a riscattare il mezzo passo falso del turno precedente contro l'Akagras (0-0 il finale al San Vito-Marulla), Cosenza che si prepara ad affrontare in trasferta la Juve Stabia, una gara sicuramente diversa dalle altre per Piero Braglia. "A Castellamare sono stato quattro anni, ho vissuto gioie e dolori perchè quando uno retrocede fa anche male. Certo incontrerò gente a cui ho voluto bene, ci sono delle persone splendide lì come ci saranno persone splendide qui quando tornerò. Ho tanti ricordi in quella città. Affronteremo una squadra che riesce sempre a creare la superiorità numerica, la Juve Stabia è una formazione attrezzata per fare i playoff e farli bene, costruita con molta intelligenza", le parole dell'allenatore della formazione rossoblù nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match che si disputerà sabato 31 marzo con fischio d’inizio alle ore 14.30.

"La squadra si carica di responsabilità"

Cosenza che arriva a questa gara con le energie non al massimo per via dei tanti impegni ravvicinati dell'ultimo periodo, Braglia però è relativamente sereno in vista della sfida contro la Juve Stabia: "Sono convinto che i ragazzi faranno un'ottima partita, ieri abbiamo riposato un po', abbiamo fatto solo calcio-tennis e partitella, speriamo di far bene. I ragazzi li vedo sempre ridere e scherzare, in campo ci si carica di responsabilità e, arrivando di rincorsa, ci può stare un calo", le parole di Braglia. L'allenatore del Cosenza ha poi parlato così di Perez, che dopo il gol decisivo contro il Fondi è stato protagonista in negativo contro l'Akragas con un gol fallito: "Ad Ascoli ha giocato sia a due che a tre avanti, stessa cosa qui, cerchiamo di portare avanti due percorsi e vediamo che ne esce", ha concluso Braglia. Ieri, dopo l’ultimo allenamento di rifinitura, il presidente Guarascio ha fatto visita alla squadra per augurare ai giocatori una serena Pasqua.

I più letti