Alessandria, Marcolini: "Il gol non è un problema, guardiamo avanti"

Serie C

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore dei grigi dopo lo 0-0 interno dell’ultimo turno contro l’Arzachena, il secondo consecutivo dopo quello contro la Lucchese: "Volevamo vincere, ma non siamo stati in grado di sfruttare le occasioni. Recriminare adesso non serve"

SERIE C, RISULTATI E CLASSIFICHE DEI TRE GIRONI

Ancora uno 0-0 in casa. Secondo pareggio senza reti allo stadio Moccagatta in pochi per l’Alessandria, che, dopo aver impattato contro la Lucchese nel turno pre-pasquale, nell’ultima giornata del girone A del campionato di Serie C non è riuscita a superare l’Arzachena. Sesto posto in classifica e piena zona playoff per i grigi, che contro i sardi non sono stati in grado di portare a casa il bottino pieno nonostante diverse buone occasioni create. C’è un pizzico di rammarico nelle parole di Michele Marcolini, che al termine del match ha commentato così la prova dei suoi: "Peccato, avevamo preparato la gara per imporci in tutti i duelli e partire nella maniera migliore possibile – ha detto l’allenatore dell’Alessandria -, ma forse all’inizio abbiamo commesso più errori del solito e ci siamo fatti un po’ prendere dal nervosismo. Il gol lo avevamo anche trovato, ma ci è stato annullato dall’arbitro. E’ chiaro che c’è rammarico, volevamo vincere, ma i nostri avversari si sono schierati con un 4-1-4-1 e nonostante gli spazi che si sono creati e le occasioni che abbiamo avuto, davanti siamo mancati. La partita l’abbiamo fatta noi dall’inizio alla fine e non abbiamo subito nemmeno un tiro in porta, ma c’è da dire che potevamo anche essere beffati con un contropiede finale. Quindi va bene così, inutile recriminare. Adesso dobbiamo soltanto pensare alla prossima partita contro la Viterbese".

Non abbiamo il problema del gol, siamo il quarto miglior attacco del campionato 

Secondo 0-0 di fila, ma secondo Marcolini l’attacco dell’Alessandria non è in crisi. "Non abbiamo il problema del gol – ha chiarito l’allenatore -, siamo il migliore attacco del campionato. E’ chiaro che non segnare dà fastidio, ma nei giudizi bisogna sempre essere equilibrati. Siamo sempre andati in rete in maniera regolare, un periodo no ci può anche stare. Noi comunque non dobbiamo accontentarci, vogliamo sempre di più e adesso dovremo cercare di vincerle tutte. Se dobbiamo essere arrabbiati per il risultato di oggi, dobbiamo comunque essere soddisfatti per quello che abbiamo fatto finora".

I più letti