Cosenza, la gioia dopo la paura: ora la Casertana

Serie C

La formazione rossoblù sotto di un gol fino a pochi minuti dal termine, poi le reti di Okereke e Baclet permettono ai calabresi di accedere al secondo turno dove affronteranno la Casertana. Braglia: "Ai playoff non esistono gare semplici"

La grande paura, poi la gioia: Cosenza sotto (e dunque eliminato) fino al minuto 83', poi le reti di Okereke e Baclet a ribaltare il match contro la Sicula Leonzio (2-1 il finale al San Vito-Marulla) e a regalare alla formazione calabrese la qualificazione al secondo turno dei playoff. "Chi pensa che le partite dei playoff siano facili non capisce un cavolo di calcio, avevamo fatto bene e non siamo riusciti solo a concretizzare. Loro quanti tiri in porta hanno fatto? Uno, la punizione. Massimi di Termoli è bravo, un buon arbitro che dirige all’inglese e se la cava più che bene. Ora prendiamo la Casertana, speriamo di fare risultato per una volta", l'analisi di Piero Braglia subito dopo il match. Cosenza che nel secondo turno affronterà la Casertana, questo il commento dell’allenatore rossoblù: "Ora prendiamo la Casertana, speriamo di fare risultato per una volta", ha concluso Braglia.

Baclet: "Avevo tanta rabbia dentro"

Il suo ingresso in campo è stato decisivo o quasi: subentrato a Baclet nei minuti finali quando la Sicula Leonzio era ancora in vantaggio, Baclet ha realizzato la rete del 2-1 finale. Questo il suo commento: “Avevo tanta rabbia dentro, voglio ringraziare i ragazzi della squadra che mi sono stati vicini: non è facile entrare in una partita del genere, mentre stai perdendo. Ora abbiamo bisogno di tutti voi, tifosi, giornalisti… Non mi interessa giocare titolare, devo solo dare il massimo: io darò il massimo anche per 10′, ora conta un gruppo unito come siamo. Con la Casertana sarà una partita molto tosta, ma qui sarà difficile fare risultato per tutti”. Da Baclet a Okereke, autore del gol del pareggio al minuto 83: “I complimenti non vanno fatti a me, ma alla squadra che mi ha messo nelle migliori condizioni per fare bene. Ora voglio stare sereno e tranquillo, dopo il gol sbagliato contro il Rende avrei voluto dare ai tifosi una grande soddisfazioni ed oggi spero di esserci riuscito”, ha concluso l’attaccante rossoblù.

I più letti