Siena-Catania, Mignani: "Gara difficile, al ritorno sarà dura"

Serie C

L'allenatore bianconero ha commentato la vittoria contro il Catania, ora il ritorno dei playoff di Serie C: "Gara tosta ed equilibrata, c'era paura di perdere. Ora la testa è già alla gara di ritorno, ce la giocheremo"

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIVE CATANIA-SIENA

Il Siena non vuole smettere di sognare. 1-0 al Catania dopo aver eliminato la Reggiana, Mignani ci crede: "E' stata una gara difficile, ma ce la giochiamo". Testa al Massimino, Lucarelli tenterà il tutto per tutto per centrare la finale e magari vincerla, tornando in B. Anche il Siena ha i suoi sogni però, com'è lecito che sia, e dopo il secondo posto in campionato vuole tornare in Serie B. Sei anni sono tanti, è arrivato il momento di tornare. 

"Al ritorno sarà difficile"

"Gara tosta ed equilbirata, come è normale a questo punto della stagione. C'era paura di perdere, stanchezza, ma anche voglia di fare qualcosa di importante - dice Mignani - Noi abbiamo tante soluzioni in fase offensiva, l'idea del match era di mettere due attaccanti di peso lì davanti, con Neglia a supporto. Nella ripresa, con il ritmo più basso, Guberti ci ha dato grande qualità devo dire. Al ritorno sarà dura, giocheremo in un grande stadio ma dovremo giocare le nostre carte in virtù del vantaggio acquisito nella partita d'andata”.

Lucarelli: "Il Siena non ha mai tirato in porta"

Questo il commento di Lucarelli, allenatore del Catania: "Il Siena non ha mai tirato in porta, non voglio sminuire il lavoro di Mignani, gli faccio in complimenti, MA perdere a causa di un nostro infortunio ci lascia l'amaro in bocca. Ne prendiamo atto. Ho comunque grande fiducia in vista del ritorno, vedrò come schierare la squadra in base alle condizioni fisiche dei miei giocatori, gli impegni ravvicinati si fanno sentire, a volte impongono delle scelte. Ad esempio, contro il Siena tre dei miei hanno chiesto di non essere impegnati". Conclude Lucarelli, un pensiero su Ciccio Lodi: "Non ha giocato titolare perché non ha ancora il ritmo partita nelle gambe dopo l'infortunio che lo ha tenuto fuori per un mese”.

I più letti