Vis Pesaro, Tessiore positivo al coronavirus: "Anche noi giovani non siamo immuni"

Serie C - Lega Pro

Il centrocampista, risultato positivo al coronavirus, ha lanciato un appello: "Anche noi giovani non siamo immuni, magari corriamo meno rischi ma siamo pericolosi per il contagio. Dobbiamo restare a casa e comportarci in maniera responsabile"

CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE LIVE

Tra i tanti italiani positivi al coronavirus c'è anche Andrea Tessiore, centrocampista di proprietà della Sampdoria ora in prestito alla Vis Pesaro, squadra interamente in quarantena. Il classe 1999 ha voluto lanciare un appello, per trasmettere un messaggio anche ai più giovani in questo momento delicato per tutto il paese: "Ho deciso di rendere pubblica la mia condizione perché vorrei che passasse un messaggio fondamentale – le sue parole lanciate dal sito SoloVisPesaro.it - Anche noi giovani non siamo immuni. Magari possiamo correre meno rischi ma allo stesso tempo essere un pericoloso veicolo di contagio per persone più deboli e indifese".

"Restiamo a casa e comportiamoci in maniera responsabile"

"Ringrazio tutti per la vicinanza che ho ricevuto e voglio ringraziarli dicendo che sto bene – aggiunge - I medici, a cui va la mia profonda riconoscenza, in questi giorni mi hanno sempre ripetuto che il problema è epidemiologico. Bisogna stare a casa per evitare che il contagio si diffonda. Per questo appena ho avuto il minimo sospetto mi sono messo in isolamento e richiesto il tampone. Troppo spesso, soprattutto tra i giovani, sentiamo di persone che per paura di uno stigma sociale continuano a comportarsi come se niente fosse. Questo è un comportamento assolutamente da evitare. Restiamo a casa e comportiamoci in maniera responsabile tutti! E speriamo che l’emergenza sia arginata al più presto.Andrea Tessiore".

CALCIO: SCELTI PER TE